Utenti Samsung in rivolta contro Niantic: non si può più giocare a Pokémon GO con due account diversi

Edoardo Carlo Ceretti Una presunta contromisura contro i cheater ha scatenato un vespaio fra i possessori di smartphone Samsung.

Se siete assidui giocatori di Pokémon GO e possedete uno smartphone Samsung, probabilmente sarete al corrente della possibilità di scaricare due versioni distinte del titolo sviluppato da Niantic, una scaricabile dal Play Store come per tutti gli utenti Android, l’altra dal Galaxy Store. Ciò consente di configurare le due app con due account diversi, prestando il fianco ad utilizzi illeciti da parte dei cheater, ma offre anche una bella comodità a chi condivide un dispositivo con altre persone. Da qualche giorno però, non più.

Proprio per sottrarre una facile scappatoia ai cheater, Niantic ha deciso di cambiare le carte in tavola, ponendo fine a questo escamotage, che evidentemente non era stato previsto in fase di pubblicazione delle app sui due store. Tale decisione ha però scatenato le ire degli utenti che si avvalevano di questa possibilità, magari configurando l’app secondaria con l’account del proprio figlio, evitando di dover ogni volta effettuare log-out e log-in.

LEGGI ANCHE: Black Friday 2019

Al momento, Niantic sembra ferma nella sua decisione e non disposta a tornare sui suoi passi, proprio perché la scelta è stata presa con l’intenzione di combattere i cheater e rendere Pokémon GO un ambiente popolato da giocatori leali. Gli utenti però non si rassegnano e stanno cercando ulteriori possibili vie d’uscita, come quella di ricorrere all’app Secure Folder di Samsung, che permetterebbe di configurare due account diversi per la stessa app. Staremo a vedere se la vicenda ci riserverà ulteriori sviluppi.

Via: Android PoliceFonte: Reddit