Rilasciate le patch di sicurezza di novembre per la famiglia Pixel, è finito il supporto ufficiale per i primi Pixel?

Roberto Artigiani -

Di solito il rilascio delle patch di sicurezza, pur essendo un’operazione molto importante per la sicurezza dei dispositivi, è qualcosa che scorre con ordinarietà mese dopo mese. Stavolta però potrebbe rappresentare una rottura degna di nota con due eventi di rilievo in un colpo solo (se non tre). Questo novembre infatti non solo vede per la prima volta un update per i nuovissimi Pixel 4, ma rappresenta con tutta probabilità anche la fine del supporto ufficiale per i Pixel di prima generazione.

I primi Pixel in effetti sono stati aggiornati ad Android 10 da poco e hanno ricevuto il solito carico di bugfix lo scorso mese, tuttavia non ci sono loro tracce nel bollettino odierno, per cui è davvero probabile che siano giunti al termine del supporto esteso. In assenza di una comunicazione ufficiale, rimane comunque la possibilità che ci sia semplicemente un ritardo.

A proposito di detto bollettino, ci sono novità funzionali un po’ per tutti i Pixel supportati. Migliora la qualità audio di Pixel 3, migliora il riconoscimento della hotword di Assistant sui Pixel 2 e 3, e sui Pixel 4 migliorano fotocamera e smooth display, anche se non sappiamo in che modo di preciso.

LEGGI ANCHE: Il Black Friday si sta avvicinando

Il bollettino ufficiale riporta poi ben 17 problematiche risolte con il rilascio del primo del mese e altre 21 coperte dalla patch del 5 novembre. Le vulnerabilità affrontate sono di livello elevato e critico, ma la cosa non deve suonarvi allarmante. Infatti Google ha comunicato che nel corso del 2018 non è emersa pubblicamente nessuna problematica che non avesse già una soluzione pronta attraverso un aggiornamento di sicurezza o una mitigazione.

Le patch di novembre portano infine anche una terza novità – forse meno interessante per la maggioranza dei nostri lettori: per la prima volta infatti il bollettino mensile per i Pixel riporta il dettaglio degli aggiornamenti funzionali accanto a bugfix e patch di sicurezza. Infine qui trovate l’elenco con le factory image e gli OTA per tutti i dispositivi da Pixel 2 a Pixel 4 XL.

Via: 9To5Google (1), (2)