260 società americane hanno richiesto al proprio governo un’esenzione per Huawei

Enrico Paccusse - Wilbur Ross, segretario al Commercio sotto Trump, dichiara che le esenzioni richieste "arriveranno presto"

Sono più richieste di quelle che avremmo immaginato.” – con queste parole Wilbur Ross, segretario al commercio dell’attuale presidenza americana, commenta la grande quantità di richieste ricevute per poter commerciare con Huawei liberamente.

Non tutte e 260 saranno accettate, ma lo stesso segretario ammette che le licenze “arriveranno presto“, probabilmente anche prima dello scadere dei 90 giorni di esenzione, che hanno un termine previsto tra circa due settimane.

LEGGI ANCHE: Permessi di root per Google Pixel 4 e Pixel 4 XL

Come abbiamo potuto vedere con Huawei Mate 30, la società cinese attualmente non può utilizzare i servizi Google (tanto per dirne una) nei propri dispositivi, che quindi perdono appeal nel mercato extra-cinese.

Se per società come Google, Microsoft ed altre c’è buona speranza di vedere l’esenzione arrivare, meno fortuna potrebbe toccare alle società di telecomunicazioni. Le accuse di spionaggio mosse dalla presidenza Trump lasciano infatti pochi spiragli.

Via: EngadgetFonte: Bloomberg
Huawei Mate 30

Huawei Mate 30

  • CPU
    octa 2.86 GHz
  • Display
    6,62" FHD+ / 1080 x 2340 px
  • RAM
    6 GB
  • Frontale
    24 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    40 Mpx ƒ/1.8
  • Batteria
    4200 mAh
Huawei Mate 30 Pro

Huawei Mate 30 Pro

8.0

  • CPU
    octa 2.86 GHz
  • Display
    6,53" 1176 x 2400 px
  • RAM
    8 GB
  • Frontale
    32 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    40 Mpx ƒ/1.6
  • Batteria
    4500 mAh