7 giorni con Action Launcher: è davvero migliore di Nova? (video)

Nicola Ligas -

Costretto da degli imprevisti che mi hanno visto più lontano dall’ufficio del previsto, questa settimana non ho fatto l’annunciata prova di Ubuntu (che slitta comunque alla prossima settimana), bensì mi sono dedicato ad un’app della quale volevo parlarvi da tempo: Action Launcher.

Si tratta di un launcher Android molto famoso, anche solo per il fatto che viene costantemente aggiornato dal suo sviluppatore, Chris Lacy, che è sempre piuttosto attento nell’accogliere le istanze della community. Ne consegue un launcher che da una parte si adegua alle novità che Google di volta in vota propone, e dall’altra cerca comunque di distinguersi dalla massa non tanto con l’ennesima opzione di personalizzazione (che comunque c’è), quanto piuttosto con qualcosa di originale.

Shutter, cover, quick page: per chi conosca Action Launcher questi nomi non suoneranno nuovi. Nella pratica sono reinterpretazioni del concetto di “spazio”, con i widget che collassano sull’icona dell’app stessa, o che vengono nascosti in un menu laterale, e le cartelle che sono in realtà singole applicazioni e viceversa.

Chris Lacy non ha inventato la ruota, ma l’ha resa più scorrevole e resistente. Se non l’aveste mai provato, vi consigliamo ad occhi chiusi di dare una chance ad Action Launcher: di primo acchito può essere un po’ disorientante, ma per scoprire a chi e cosa andate incontro potete guardare prima il video qui sotto. Attenzione al fatto però che non tutte le funzioni che trovate nel video sono presenti nella versione gratuita.

LE PUNTATE PRECEDENTI: