OnePlus 7T McLaren Edition, la nostra prova fotografica

Emanuele Cisotti

Viste le minime differenze fra OnePlus 7T Pro (qui la nostra recensione) e la sua variante McLaren Edition, abbiamo deciso di dedicargli un contenuto un po’ diverso e lo abbiamo dato in mano al nostro fotografo di fiducia che non solo lo ha fotografato per mostrare al meglio tutti i dettagli di questa “bizzarra” colorazione, sia per scoprire cosa sia cambiato nel suo comparto fotografico.

Trovate come sempre l’analisi dettagliata di Alessandro Michelazzi sul suo sito web (adesso con tanto di punteggio finale), ma vi riportiamo sotto per comodità le informazioni essenziali.

Iniziamo dalle foto con condizioni di luce ideali o comunque buone. Gli scatti sono sempre all’altezza, anche se il nostro fotografo segnala come alcuni scatti siano un po’ troppo contrastati e saturi e che alcuni professionisti potrebbero preferire invece uno scatto più neutro. Non male il bilanciamento dei colori fra le fotocamera, anche se lo zoom tende un po’ ai colori caldi e aggiunge un po’ di contrasto.

Gli scatti notturni sono interessanti, ma segnala come l’attivazione della modalità Nightscape i risultati non siano poi realmente migliori e come il risultato finale non sia molto realistico. Decisamente meglio con la modalità specifica per il cavalletto con cui il fotografo è riuscito a catturare il bellissimo scatto che segue:

Vi lasciamo poi all’articolo originale per vedere più foto e leggere di più sulla prova di OnePlus 7T Pro.

Se invece siete interessati a scoprire quali sono le differenze fra OnePlus 7T Pro e OnePlus 7T Pro McLaren Edition vi lasciamo al nostro video unboxing: