Anche Android x86 rifugge i servizi Google in nome della privacy: ecco una prima versione con MicroG

Edoardo Carlo Ceretti

Dopo una prima e lunga fase caratterizzata da travolgente entusiasmo e scarsa consapevolezza, il mondo di internet sta iniziando a fare più seriamente i conti con la questione della privacy, con numerosi progetti che si prefiggono l’obiettivo di sfuggire alle grinfie dei grandi colossi del web. Proprio in questa direzione procede il nuovo progetto Android x86 8.1 for MicroG.

Uno sviluppatore indipendente si è infatti rimboccato le maniche per compilare una particolare versione di Android x86 – ovvero il robottino verde per dispositivi con architettura x86, come i tradizionali PC – che sostituisca completamente i servizi Google con i loro surrogati open source MicroG, per una maggiore trasparenza e rispetto della privacy degli utenti.

LEGGI ANCHE: /e/: fork di Android molto attento alla privacy

MicroG va dunque a sostituire Google Play Services – cuore pulsante e condizione irrinunciabile per il funzionamento di gran parte delle app Android – mentre a colmare il vuoto lasciato dall’assenza del Play Store è chiamato lo store di app di F-Droid. Un progetto dunque molto interessante, che potete già provare scaricando l’iso del firmware presso questa pagina.

Via: Reddit