Huawei vola nel terzo trimestre del 2019: già 185 milioni di smartphone spediti e ricavi da record

Edoardo Carlo Ceretti Per il momento il temuto 'effetto ban' non si è fatto sentire.

Tramite un comunicato stampa ufficiale, Huawei ha diffuso i risultati finanziari relativi al terzo trimestre di questo 2019. Il colosso cinese era riuscito a scollinare la metà dell’anno senza battute d’arresto nonostante il braccio di ferro con il governi degli Stati Uniti, ma si temeva che i primi strascichi concreti fossero imminenti. E invece, tutto continua a procedere a gonfie vele.

In questi primi 9 mesi dell’anno, Huawei ha infatti generato ricavi per ben 85,68 miliardi di dollari (+24,4% rispetto ad un anno fa), facendo segnare il suo nuovo record storico. Il margine di profitto netto è invece dell’8,7%, a testimonianza degli ingenti investimenti che il produttore cinese sta continuando a mettere in campo, per espandersi in sempre più settori e mercati.

LEGGI ANCHE: Huawei vi farà installare HarmonyOS sui vostri smartphone?

Il fiore all’occhiello rimangono però gli smartphone: sono già 185 milioni le unità spedite al terzo trimestre del 2019, con un aumento del 26% su base annua. Chissà però se la travagliata gestazione della serie Mate 30 – costretta a fare a meno delle Google App – non possa farsi sentire nell’ultimo trimestre dell’anno.

Huawei sta poi godendo di una rapida crescita anche in altri settori del mercato tech consumer, come PC, tablet, dispositivi indossabili e, da poco, anche TV. Una grossa fetta del suo giro d’affari è però rappresentato dai settori business e carrier, con Huawei che si è affermata come un partner strategico per il 5G. Per maggiori dettagli, vi rimandiamo al comunicato stampa che riportiamo integralmente di seguito.

Huawei annuncia i risultati finanziari del terzo trimestre del 2019

Shenzhen, 16 ottobre 2019 – Huawei ha annunciato oggi i risultati finanziari relativi al terzo trimestre 2019. Durante i primi tre trimestri di quest’anno, Huawei ha generato ricavi per 85,68 miliardi di dollari, con un incremento del 24,4% su base annua. Il margine di profitto netto dell’azienda in questo periodo è stato dell’8,7%. [1]

Huawei continua a concentrarsi sull’infrastruttura ICT e sui dispositivi intelligenti, con un costante incremento dell’efficienza e della qualità delle sue operazioni. Ciò ha contribuito ad aumentare la stabilità operativa e organizzativa, consolidando le prestazioni dell’azienda nei primi tre trimestri del 2019.

Nel settore carrier, la diffusione commerciale delle reti 5G in tutto il mondo è incrementata. Huawei ha continuato a lanciare soluzioni innovative come 5G Super Uplink per reti di trasporto intelligenti e semplificate. L‘azienda ha anche collaborato con molti partner per stabilire un’alleanza di mercato, fondando così le basi per le future innovazioni della rete 5G con lo scopo di incentivare la crescita innovativa degli operatori.

Ad oggi, Huawei ha firmato oltre 60 contratti commerciali per il 5G con i principali operatori globali e ha consegnato oltre 400.000 unità di antenne 5G Massive MIMO (AAU) in tutto il mondo. Anche la produzione e la fornitura dei dispositivi a trasmissione ottica, della comunicazione dati e dei prodotti IT di Huawei sono cresciute costantemente.

Nel settore Enterprise, la società ha lanciato la piattaforma digitale Huawei Horizon. Questa piattaforma convergente, aperta ed efficiente, è stata realizzata grazie alla vasta esperienza tecnologica di Huawei. Con questa piattaforma, Huawei mira a lavorare con clienti e partner per costruire una struttura di base per il mondo digitale, creando così un nuovo settore di trasformazione digitale del valore di trilioni di dollari. La piattaforma aiuterà anche vari settori come pubblica amministrazione, servizi pubblici, finanza, trasporti ed energetico a velocizzare la loro trasformazione digitale.

A fine del terzo trimestre del 2019, oltre 700 città, 228 aziende Fortune Global 500 e 58 aziende Fortune Global 100 hanno scelto Huawei come partner per la trasformazione digitale.

Anche lo sviluppo del servizi cloud di Huawei sta accelerando. Nel terzo trimestre, Huawei ha annunciato la sua nuova computing strategy, con Atlas 900, il cluster di addestramento all’intelligenza artificiale più veloce al mondo. Altri prodotti innovativi lanciati dall’azienda includono i servizi cluster HUAWEI CLOUD Ascend AI, 112 nuovi servizi basati sui processori Kunpeng e Ascend e le Industrial Intelligent Twins. Questi prodotti rappresentano importanti progressi nel settore della pubblica amministrazione, dei provider di servizi Internet (ISP), automobilistico, finanziario e in molti altri settori. Tre milioni di utenti e sviluppatori aziendali utilizzano HUAWEI CLOUD per sviluppare prodotti e soluzioni.

Anche il settore Consumer è cresciuto. Le spedizioni di smartphone Huawei nei primi tre trimestri del 2019 hanno superato i 185 milioni di unità, con un aumento del 26% su base annua. L’azienda ha registrato un arapida crescita anche in altri campi del mercato consumer come PC, tablet, quello dei dispositivi indossabili e i prodotti audio intelligenti.

Huawei ha lanciato anche il nuovo Vision Smart Screen, un prodotto caratterizzato da innovazioni uniche sia in campo software che hardware, riscuotendo un grande successo da parte di tutto il settore e dei consumatori. Si sta quindi creando un nuovo ecosistema, ancora più focalizzato sui consumatori, in grado di offrire un’esperienza intelligente più fluida in tutti i possibili scenari.

Infine, anche l’ecosistema di servizi Huawei Mobile è in forte crescita, ora con una copertura di oltre 170 Paesi e regioni e oltre 1,07 milioni di sviluppatori registrati in tutto il mondo.

[1] I dati finanziari divulgati qui sono dati non certificati, compilati in conformità con l’International Financial Reporting Standard.

Valore del tasso di cambio in dollari statunitensi (“USD”) alla fine di settembre 2019:

USD 1,00 = CNY7,1292.