Offri prestiti a tassi troppo alti? Google ti rimuove l’app dal Play Store

Enrico Paccusse Negli USA Google ha deciso di bannare alcune applicazioni che offrivano prestiti

Google ha deciso di fare fuori dal suo Play Store negli USA alcune applicazioni che hanno come modello di business l’offerta di prestiti a tassi troppo alti (a volte, addirittura con 3 cifre).

Questa mossa arriva dopo la decisione presa nel 2016 che proibiva ad alcune società operanti nel settore dei prestiti di pubblicizzarsi sul motore di ricerca proprietario.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere su Google Nest Mini (sarà presentato oggi)

La discriminante? Se il tasso supera il 35% su base annua, allora è da considerarsi esagerato e pertanto non idoneo ai termini del Play Store. Per evitare il ban, i gestori devono modificare i propri prodotti di conseguenza.

Che ne pensate? Credete che sia responsabilità dell’utente non aderire a certe condizioni sfavorevoli o responsabilità di Google fare in modo che non vengano promossi servizi/prodotti svantaggiosi?

Via: AndroidAuthority