L’app Google è un cantiere aperto: i nuovi Smart Screenshot in primo piano (foto) (aggiornato)

Vincenzo Ronca -

Google ha rilasciato un nuovo aggiornamento per la versione beta della sua omonima app per Android, corrispondente alla versione 10.16, che non ha introdotto particolari novità ma contiene diversi suggerimenti sulle funzionalità in fase di sviluppo.

Una delle funzionalità più rilevanti che sono attualmente in fase di sviluppo riguarda Google Podcasts: alcune stringhe contenute nel codice dell’app Google suggeriscono un imminente arrivo dei segnalibri. Come mostrato dagli esempi riportati nella galleria in basso, il player di Podcasts riceverebbe un nuovo pulsante per impostare un segnalibro, il quale sarebbe poi condivisibile e prenderebbe posto nella sezione apposita integrata nella schermata home dell’app.

LEGGI ANCHE: Android 10, la nostra recensione

Altra novità di particolare rilevanza alla quale sta lavorando il team di sviluppo in Google consiste negli Smart Screenshot: come mostrato dalle immagini in galleria, la novità consisterebbe nella possibilità di modificare, condividere e analizzare con Lens gli screenshot appena acquisiti mediante la barra inferiore degli strumenti. Dunque, oltre a poter modificare l’immagine acquisiti mediante i classici strumenti sarà possibile anche effettuare una ricerca del testo o di oggetti specifici. Al momento non è chiaro se la novità sarà riservata alla sezione Search dell’app Google o a tutto il sistema Android.

Inoltre, il nuovo aggiornamento dell’app Google ha introdotto un piccolo tutorial per mostrare agli utenti che usano le gesture di Android 10 come attivare Google Assistant ed ha re-introdotto la possibilità di scegliere, dalle impostazioni dell’app Google, il metodo di input preferito per interagire con Google Assistant. Infine, sono stati scovati anche alcuni riferimenti al metodo di pagamento mediante riconoscimento facciale che, molto probabilmente, verrà integrato nei nuovi Pixel 4.

Ribadiamo che le principali novità descritte sopra non sono state ancora implementate nell’app Google. L’aggiornamento citato è rivolto al canale beta dell’app: a questo indirizzo potete iscrivervi al programma di beta testing ufficiale e qui sotto trovate il relativo badge di download.

Aggiornamento19/09/2019 ore 06:55

Dopo aver visto un’anteprima della nuova funzionalità Smart Screenshots, osserviamo che la funzionalità è in fase di distribuzione pubblica a tutti gli utenti.

Per abilitarla basterà attivare la relativa opzione dalle impostazioni dell’app Google, sotto la voce “Generali“. Gli Smart Screenshots saranno abilitati all’interno dell’app Google, al primo screenshot vi verrà chiesto se accettate il nuovo strumento di interazione con gli screenshot proposto da Google e l’accesso ai file multimediali da parte dell’app. Successivamente, ad ogni screenshot acquisito vedrete una nuova barra degli strumenti inferiore contenente i classici strumenti di modifica, possibilità di condivisione immediata ed il collegamento diretto a Google Lens. La nuova barra sarebbe anche coerente con l’abilitazione del tema scuro a livello di sistema.

Nella galleria in basso abbiamo riportato diversi esempi per la procedura di attivazione della novità e del suo funzionamento. La novità sarebbe in fase di distribuzione almeno agli utenti che hanno aggiornato l’app Google all’ultima beta disponibile.

Aggiornamento10/10/2019 ore 12:25

Aggiorniamo l’articolo perché l’editor degli screenshot nativamente integrato nell’app Google avrebbe ricevuto una rinfrescata grafica e funzionale. Negli esempi riportati nella nuova galleria vedete i nuovi strumenti di modifica degli screenshot, accessibili quando si acquisisce uno screenshot dall’app Google.

Le novità sarebbero sicuramente disponibili per coloro che hanno aderito al programma beta dell’app, per il quale trovate l’indirizzo immediatamente sopra. Se preferite scaricare ed installare manualmente la versione più recente dell’app Google beta, la 10.70.6, eccovi il link diretto.

Fonte: 9to5Google (1), (2)