Honor ribattezza la serie V in vista dell’arrivo di V30/V30 Pro, i primi smartphone con Kirin 990 e 5G

Roberto Artigiani

È stato lo stesso presidente di Honor, Zhao Ming, ad annunciare l’arrivo dei prossimi rappresentanti della serie V entro la fine dell’anno. Ming, parlando del fatto che i successori di Honor V20 saranno due, ha dichiarato che in vista dell’introduzione del 5G la serie sarà ribattezzata in “Vera”. Il prossimo trimestre quindi vedrà l’arrivo di Honor Vera 30 e Honor Vera 30 Pro.

Le loro specifiche ancora non sono state annunciate, ma raccogliendo quanto circolato in Rete finora sembra che i due modelli si differenzieranno per diversi aspetti a partire dal display. Honor Vera 30 sarà equipaggiato con un monitor LCD con un foro per la fotocamera anteriore, mentre la variante Pro avrà un pannello OLED e un foro più largo per ospitare due sensori fotografici.

La fotocamera frontale dovrebbe comunque essere comune ed essere da 32 MP, mentre sul retro troveranno posto ben quattro sensori: principale da 60 MP + super grandangolare da 16 MP + macro da 2 MP + ToF. La variante Pro invece accanto alla stessa fotocamera principale avrà un super grandangolare da 20 MP + teleobiettivo da 8 MP + ToF.

LEGGI ANCHE: Samsung starebbe pensando a un Galaxy Note economico

Tutti e due saranno dotati dell’ultimo chip Kirin 990 con tanto di modem per il 5G – anche se sembra che saranno commercializzate anche delle varianti in 4G LTE – con diversi tagli di memoria tra cui scegliere: 6/8 GB di RAM e 128/256 GB di archiviazione. Infine la batteria dovrebbe da 4.000 mAh con ricarica rapida a 22,5 W per Vera 30, mentre quella di Vera 30 Pro sarebbe leggermente più grande (4.200 mAh) ma con ricarica ultra-rapida a 40 W e ricarica wireless a 15 W.

I prezzi? Nessuna ipotesi sarebbe ragionevolmente completa senza un ragionamento sui prezzi che a quanto pare potrebbero partire da 3.000¥ (circa 380€) a salire. Se la data di lancio ipotizzata – fine ottobre – si dovesse rivelare corretta, ne sapremo sicuramente di più nei prossimi giorni. Continuate a seguirci!

Via: Huawei Central