La più nostalgica delle funzioni di Google Foto sta finalmente arrivando: ecco come funziona Colorize (foto)

Nicola Ligas

Al Google I/O 2018 (sì, un anno e mezzo fa) era stata annunciata una interessante funzione di Google Foto: Colorize. L’idea è semplice ma complessa da realizzare: colorare le foto in bianco e nero. Al Google I/O di quest’anno, non essendo ancora mai arrivata, Google ha confermato che Colorize fosse ancora in lavorazione, ma è solo adesso che da XDA giungono le prime immagini di come dovrebbe davvero funzionare.

Nella versione 4.26 di Google Foto c’è infatti il codice necessario a far funzionare Colorize, ma tenete conto che non possiamo nemmeno considerarla ancora una beta, non essendo pubblica. Detto ciò, la beta vera e propria dovrebbe arrivare a breve, dato che c’è proprio la corrispondente etichetta accanto al filtro “Colourise”.

Questa opzione comparirà infatti solo guardando una foto in bianco e nero, a fianco dell’opzione per ritoccare automaticamente i colori della foto. C’è da chiarire che Colorize è pensata espressamente per le vecchie foto in bianco e nero, ed in particolare di persone. Se doveste testarla con natura morta o soggetti urbani, i risultati non saranno certo esaltanti. Nelle gallerie qui sotto potete infatti trovare vari esempi, che mostrano come i ritratti in bianco e nero conservino quel tocco di antico, ma siano comunque portati a nuova luce grazie al colore aggiunto con sapienza, quasi come un dipinto.

Si tratta infatti di un esempio molto classico di machine learning, nel quale l’algoritmo di colorize sarà stato addestrato sulla base di tantissime foto reali, con il colore corretto, e molto probabilmente con una forte prevalenza di ritratti. Inutile comunque essere troppo severi ora, ma ne riparleremo quando la beta pubblica sarà disponibile e lo potremo provare con più calma. Nel frattempo diteci pure cosa ne pensate nei commenti

Fonte: XDA