Alcuni Huawei P30 Pro con la beta di Android 10 hanno problemi con SafetyNet

Nicola Ligas -

Negli ultimi giorni alcune unità di Huawei P30 Pro aggiornate alla beta di Android 10 stanno fallendo i test di SafetyNet. Quest’ultimo non è altro che un servizio Google che controlla che lo smartphone abbia software non alterato e certificato. Vi ricorderete forse di SafetyNet proprio in merito alla vicenda di Mate 30 e delle Google App, dove sembrava che Google avesse “whitelistato” i Mate 30, per far loro passare un test che altrimenti avrebbero dovuto fallire. Nei giorni scorsi, questo lasciapassare è stato rimosso, ed i nuovi Mate 30 ora falliscono appunto la verifica di SafetyNet. Ma perché anche P30 Pro dovrebbe essere coinvolto, dato che lo smartphone è stato certificato da Google a suo tempo?

Huawei ha in effetti confermato ad Android Authority che alcune unità hanno dei problemi, e che la “colpa” sarebbe di Google:

Usually for the sake of beta testing, Google allows vendors’ beta OS version on specific models to appear and behave as certified version/device even if this version/device combination is still in the process of being certified.

After some investigation, we found our global EMUI 10 beta version released on P30 and P30 pro in early August does not appear and behave as certified device anymore where they should be, as explained above.

EMUI10 on P30/P30 pro had been certified recently and the certified version will be available to global users in the future. In the meantime, we’re reaching out to Google to identify the cause of this issue for the current beta users and try to solve it as soon as possible.

Android Authority riporta che i firmware 10.0.0.42 e 10.0.0.0 sui P30 in suo possesso falliscono il test, che viene però superato una volta aggiornata la EMUI alla 10.0.0.153 (che è la stessa versione in nostro possesso, e che non ci ha dato problemi). Alcuni utenti pare si lamentassero di un errore simile anche sulla EMUI 9.1, ma in ogni caso la cosa appare al momento molto localizzata ed apparentemente casuale.

Potete comunque fare una prova voi stessi. Scaricate SafetyNet Test dal Play Store e le fate verificare il vostro P30 Pro. Se il risultato del test fosse fallito, non dovreste essere in grado di eseguire quelle app che richiedono SafetyNet, come Google Pay o Netflix. In ogni caso la dichiarazione di Huawei è piuttosto chiara in merito al fatto che P30 e P30 Pro abbiano già passato le necessarie certificazioni, pertanto forse si è trattato solo di un errore da parte di Google, che come abbiamo già osservato ad inizio articolo stava “maneggiando” con SafetyNet ultimamente. Dovessero esserci novità degne di nota, aggiorneremo senz’altro l’articolo.

Fonte: Paul O'Brien, Domenico Lamberti