Un primo sguardo a come funzionerà Live Caption, una delle novità di Android 10 (foto e video)

Roberto Artigiani La nuova funzione arriverà probabilmente con i Pixel 4, ma sarà limitata a pochi top di gamma (e inizialmente solo all'inglese)

Tra le vere e proprie novità che sono state introdotte con l’ultima versione di Android c’è Live Caption. Forse sarebbe più corretto usare il futuro, visto che la funzione non è ancora stata rilasciata ufficialmente. Infatti, pur essendo pubblicizzata nella pagina di Android 10, probabilmente farà la sua comparsa insieme ai prossimi Pixel 4. I colleghi del sito XDA però sono riusciti a mettere le mani su un APK – probabilmente una delle versioni pre-rilascio – e con un po’ di ingegno ad attivare Live Caption su un Pixel 2 XL.

Se non avete seguito la faccenda, stiamo parlando di una funzione di accessibilità che trascrive a schermo quello che viene detto in video e audio. Come potete vedere dal video qui sotto e da alcune schermate, Live Caption sembra praticamente pronto al debutto anche se almeno per i primi tempi sarà disponibile solamente per la lingua inglese e solo su top di gamma selezionati. Quest’ultima scelta, a detta di Google, è dettata dalla quantità di memoria e spazio di archiviazione richieste dalla funzione.

LEGGI ANCHE: Sondaggio: smartphone con la miglior fotocamera

Ad ogni modo una volta attivata Live Caption presenta tre opzioni: lingua, sostituzione delle parolacce con asterischi e integrazione nel pannello delle notifiche. Al primo avvio viene spiegato il funzionamento, in pratica la funzione si attiva automaticamente non appena viene identificata la riproduzione di una voce. Di default il testo appare in sovrimpressione al centro dello schermo in modalità verticale e in basso in orizzontale, ma può essere spostato dove si preferisce. Per fermare l’operazione basta accedere alla notifica oppure fare uno swipe verso il basso sul testo (come per i video di YouTube per intenderci).

Specifichiamo che Live Caption non funziona con le telefonate, né con messaggi vocali o videochiamate (una  limitazione data dalle API utilizzate) può però essere usata per tutti i video (compresi i film su Netflix o Prime Video) e per i podcast. Speriamo che Google rilasci più informazioni specificando magari quando è prevista l’aggiunta di altre lingue, in fondo si tratta di una funzione che in determinati contesti può risultare utile anche a chi non ha limitazioni fisiche.

Fonte: XDA Developers
Google Pixel 4

Google Pixel 4

8.2

  • CPU
    octa 2.84 GHz
  • Display
    5,7" FHD+ / 1080 x 2280 px
  • RAM
    6 GB
  • Frontale
    8 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    12,2 Mpx ƒ/1.7
  • Batteria
    2800 mAh
Google Pixel 4 XL

Google Pixel 4 XL

8.6

  • CPU
    octa 2.84 GHz
  • Display
    6,3" QHD+ / 1440 x 3040 px
  • RAM
    6 GB
  • Frontale
    8 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    12,2 Mpx ƒ/1.7
  • Batteria
    3700 mAh