Samsung sta per rimpicciolire il buco nel display nei prossimi medio gamma (foto)

Roberto Artigiani -

La questione del notch è stata fortemente sentita dalla comunità di utenti e appassionati di tecnologia sin dall’avvento di iPhone X nel 2017. Nei mesi successivi però sono state realizzate diverse proposte alternative per massimizzare la superficie del display e l’ultima tendenza sembra essere quella di integrare la fotocamera frontale al di sotto dello schermo. Prima che la tecnologia necessaria però sarà disponibile anche su modelli non top di gamma, passerà necessariamente del tempo.

Samsung intende quindi proporre per i suoi modelli di fascia media delle serie Galaxy A e Galaxy M quanto visto sugli ultimi Galaxy S10 e Note 10: un foro nel display. Come rivelano due brevetti depositati a fine 2018 presso l’ufficio coreano per la proprietà intellettuale, l’azienda avrebbe ipotizzato la produzione di due schermi praticamente identici, tranne che per la posizione del foro, in alto a destra uno, in alto a sinistra l’altro.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi 9 Pro 5G ufficiale

La certificazione non specifica se la soluzione è pensata per display LCD o OLED, ma la cosa che si nota immediatamente è che le dimensioni del foro per la fotocamera sono parecchio ridotte rispetto a quanto visto finora. In attesa di capire se il mercato si muoverà verso gli smartphone pieghevoli, quelli a tutto schermo o con il sensore al di sotto dello schermo, possiamo attendere l’arrivo dei nuovi modelli con fori sempre più piccoli. O forse rimarrà tutto sulla carta, visto che in fondo si tratta solo di brevetti (che potete trovare qui e qui).

Via: Let's Go Digital
brevetti