MIUI 11 ufficiale: nuovo design, nuove app e rollout velocissimo, in arrivo da ottobre su questi smartphone Xiaomi (e Redmi)

Nicola Ligas

In una mattinata davvero molto intensa per Xiaomi, dopo il lancio di Mi 9 Pro 5G e del rivoluzionario Mi MIX Alpha, arriva anche l’annuncio dell’attesissima MIUI 11.

Tra le prime novità che Xiaomi sottolinea ce n’è una a carattere tipografico, ovvero il nuovo font “Milan Pro,” che si accompagna all’introduzione della prima funzione al mondo di ridimensionamento dinamico dei font. In generale tutta la UI è stata rivista con un tocco più moderno.

MIUI 11 ha riprogettato infatti un po’ tutta l’esperienza utente, anche quella dello schermo always on, ora non solo più funzionale ma anche bello da vedere, con effetti caleidoscopici, notifiche intermittenti ed animate, oltre alla possibilità di aggiungere anche del testo personalizzato.

Tra le novità che possiamo considerare minori ci sono nuovi suoni ambientali ispirati alla natura, ma Xiaomi vuole comune sottolinearli, dato che questi, uniti ad i nuovi elementi visivi, le sono valsi due riconoscimenti Red Dot design.

MIUI 11 aggiunge anche due nuove app “da ufficio”: Mi Work, che include file sharing, trasferimento di grandi documenti tra smartphone e laptop compatibili (fino ad 82 Mbps), screen cast, stampa wireless e altre funzionalità, e Mi Go, che comprende sia uno “smart travel assistant” che una funzione di super risparmio energetico, che con una carica residua del 5% dovrebbe consentire uno stand-by fino a 24 ore.

E per festeggiare adeguatamente l’avvento della nuova versione, MIUI 11 sarà la più veloce a diffondersi di sempre. La open beta partirà già il 27 settembre in Cina, mentre la versione stabile inizierà da metà ottobre, come indicato qui sotto.

Smartphone supportati

Xiaomi ha dettagliato tutti gli smartphone che saranno supportati dalla MIUI 11 ed anche quando riceveranno la versione stabile cinese. Chiariamo infatti che l’elenco seguente non si riferisce alla disponibilità su scala internazionale, per la quale ci vorrà logicamente di più, ma quantomeno ci danno un’indicazione minima di cosa aspettarsi.

Attenzione però ad una aspetto importante, e non positivo: i tablet Mi Pad non saranno più aggiornati. E purtroppo, al riguardo, non c’è molto altro da aggiungere.

Da metà ottobre

Xiaomi

  • Mi 9
  • Mi 9 Transparent Edition
  • Mi 9 SE
  • Mi MIX 3
  • Mi MIX 2S
  • Mi 8
  • Mi 8 Youth
  • Mi 8 Explorer’s Edition
  • Mi 8 (in-display fingeprint)
  • Mi 8 SE
  • Mi MAX 3

Redmi

  • Redmi K20 Pro
  • Redmi K20 Pro Premium Edition
  • Redmi K20
  • Redmi Note 7
  • Redmi Note 7 Pro
  • Redmi 7

Da fine ottobre

Xiaomi

  • Mi 9 Pro 5G
  • Mi CC 9
  • Mi CC 9 Meitu Custom Version
  • Mi CC 9e
  • Mi MIX 2
  • Mi Note3
  • Mi 6
  • Mi 6X

Redmi

  • Redmi 7A
  • Redmi 6 Pro
  • Redmi Note 5
  • Redmi 6A
  • Redmi 6
  • Redmi S2

Da inizio novembre

Xiaomi

  • Mi MIX
  • Mi 5s
  • Mi 5s plus
  • Mi 5X
  • Mi 5C
  • Mi Note2
  • Mi PLAY
  • Mi Max 2

Redmi

  • Redmi Note 8
  • Redmi Note 8 Pro
  • Redmi 5 Plus
  • Redmi 5
  • Red Rice Phone 5A
  • Redmi Phone 4X
  • Redmi Note 5A Standard Edition
  • Redmi 5A High Edition
Fonte: Xiaomi