Google Assistant in India funziona anche senza internet, con un astuto trucco

Nicola Ligas

Nell’annunciare una serie di novità specifiche per il mercato indiano, Google ha svelato anche un curioso nuovo servizio legato ad Assistant, che rimane esclusiva del paese asiatico, almeno per ora.

Dato che “centinaia di milioni” di utenti indiani utilizzano smartphone 2G, che rendono difficile sfruttare l’Assistente Google (e non solo lui), BigG ha pensato ad uno stratagemma per ovviare al problema. Se quello che vogliono gli utenti è fare domande ed ottenere risposte, che differenza fa se a dargliele è un’app sullo smartphone o un “centralino”?

Grazie ad una partnership con Vodafone, gli  utenti Vodafone-Idea potranno sfruttare una linea dedicata gratuita (000 0800 9191000), e chiedere le informazioni di cui avranno bisogno. Dai risultati sportivi, al traffico, al meteo ed altro. Il servizio sarà disponibile in tutta l’India, in inglese e hindi. Non ci è però del tutto chiaro se si tratti di un risponditore automatico (e quindi limitato ad una serie di comandi) o se ci siano proprio delle persone all’altro capo della linea.

Se vi steste comunque chiedendo il perché di tanta insistenza verso il mercato indiano, è presto detto. Due anni fa è stata introdotto il supporto su Assistant per nove lingue indiane; ad oggi, l’hindi è la seconda lingua più usata su Assistant in tutto il mondo, dopo l’inglese. L’india è insomma un terreno chiave ed in continua espansione, dove da anni vari player si contendono ciascuno le sue fette di mercato, e Google, per una volta, non vuole perdere il treno: è così semplice.

Fonte: Google