HTC va benino a agosto e si prepara per il 2020: 5G, VR e fascia medio-bassa saranno la carta vincente per la ripresa?

Matteo Bottin -

Nonostante gli alti e bassi nelle vendite, HTC non molla l’osso e, anzi, si prepara già per la strategia del 2020. L’obiettivo? Distinguersi dalla concorrenza grazie alla realtà virtuale (della quale HTC ormai è esperta) e le reti 5G.

Ma partiamo con una “bella” notizia: a agosto i ricavati sono cresciuti del 66,8% rispetto al mese precedente. Certo, si tratta comunque di un calo del 47,1% rispetto all’anno scorso, ma con il nuovo HTC Vive Cosmos i prossimi mesi potrebbero andare ancora meglio.

Non solo: punterà alla fascia medio-bassa. Darren Chen, presidente di HTC Taiwan, ha comunicato che i due terzi degli smartphone venduti a Taiwan costano meno di 10.000 NTD (295€), e per questo HTC sfornerà qualche modello per combattere questo segmento. Speriamo che le specifiche tecniche siano adeguate al prezzo.

Inoltre, HTC vuole implementare il proprio know-how riguardo il mondo VR nei propri smartphone, un po’ come hanno fatto in precedenza Samsung e Google. Sarà da vedere il risultato finale, magari HTC ci stupirà.

LEGGI ANCHE: HTC Vive Cosmos ufficiale

Per di più, nel 2020 l’azienda rilascerà smartphone compatibili con il 5G. Questo si collega direttamente al mondo VR, grazie alla sua bassa latenza. Arriveranno anche router e hub 5G. Riuscirà HTC a risollevarsi?

Via: GSMArena (1), GSMArena (2)