Honor PocketVision è la lodevole app Honor dedicata agli ipovedenti (foto)

Lorenzo Delli

A IFA di Berlino in occasione della conferenza stampa dedicata al brand Honor è stata spesa più di qualche parola per HONOR PocketVision, una di quelle iniziative di cui ci fa sempre piacere parlare. Si tratta di un applicativo gratuito già disponibile sullo store virtuale dedicato ai dispositivi Honor 20 e Honor 20 Pro indirizzata agli ipovedenti.

Honor ha collaborato con il Royal National Institute of Blind People (RNIB) per la realizzazione della sua applicazione. L’obiettivo è ovviamente quello di aiutare le persone con varie tipologie di difficoltà visive rendendo qualsiasi testo più leggibile. È piuttosto semplice utilizzare PocketVision: si apre l’app, si inquadra il testo che si ha difficoltà a leggere, si zoomma avanti e indietro con il bilanciere del volume (in tal senso il teleobiettivo da 8 megapixel di Honor 20 Pro aiuta molto) e si sceglie una delle tante modalità di visione che vanno a vantaggio di vari disturbi legati appunto alla sfera degli ipovedenti.

È anche possibile inquadrare del testo, bloccarlo con l’apposito tasto lucchetto e farselo leggere dall’applicazione. PocketVision tra l’altro è già pienamente compatibile con l’italiano a detta di Honor, e supporta anche le lingue inglese, portoghese, tedesca, spagnola e cinese. L’abbiamo testata qui a Berlino e in effetti l’app svolge egregiamente il suo lavoro. Alcuni dei test dell’applicativo sono stati condotti da uno youtuber e tech blogger tedesco afflitto da problemi agli occhi. A seguire una serie di foto che ritraggono l’app in azione

ifa