Michael Kors Lexington 2, Bradshaw 2 e Access MK Go ufficiali: il lusso dell’eleganza, senza compromessi (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Insieme all’esordio assoluto di Puma nel mercato degli smartwatch, Fossil Group porta a IFA 2019 anche la nuova serie di orologi smart firmata Michael Kors, anche in questo caso basati su Wear OS. Se lo smartwatch Puma non nasconde il suo DNA sportivo, i dispositivi a marchio Michael Kors puntano dritto all’eleganza, lusingando chi considera l’orologio come un vero accessorio di stile.

Michael Kors Lexington 2: Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni della cassa: 44 mm
  • Spessore: 12 mm
  • Cinturino: 22 mm
  • Schermo: AMOLED da 1,28″ touchscreen, 328 ppi
  • CPU: Qualcomm Snapdragon Wear 3100
  • RAM: 1 GB
  • Memoria interna: 8 GB
  • Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, GPS, NFC
  • OS: Wear OS by Google
  • Sensori: battito cardiaco, altimetro, accelerometro, giroscopio, luce ambientale
  • Altro: microfono, resistente alle immersioni fino a 3 ATM

Michael Kors Bradshaw 2: Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni della cassa: 44 mm
  • Spessore: 12 mm
  • Cinturino: 22 mm
  • Schermo: AMOLED da 1,28″ touchscreen, 328 ppi
  • CPU: Qualcomm Snapdragon Wear 3100
  • RAM: 1 GB
  • Memoria interna: 8 GB
  • Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, GPS, NFC
  • OS: Wear OS by Google
  • Sensori: battito cardiaco, altimetro, accelerometro, giroscopio, luce ambientale
  • Altro: microfono, resistente alle immersioni fino a 3 ATM

Michael Kors Access MK Go: Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni della cassa: 43 mm
  • Spessore: 7 mm
  • Cinturino: 20 mm
  • Schermo: 1,19″ touchscreen, 328 ppi
  • CPU: Qualcomm Snapdragon Wear 3100
  • RAM: 512 MB
  • Memoria interna: 4 GB
  • Connettività: Wi-Fi, Bluetooth, GPS, NFC
  • OS: Wear OS by Google
  • Sensori: battito cardiaco, altimetro, accelerometro, giroscopio, luce ambientale
  • Altro: microfono, resistente alle immersioni fino a 3 ATM

Per quanto riguarda le specifiche tecniche, la piattaforma hardware è pressoché identica per tutti e 3 i nuovi modelli di smartwatch Michael Kors, fatta eccezione per il quantitativo di RAM e memoria interna, da 1/8 GB su Lexington 2 e Bradshaw 2 e soltanto 512 MB/4 GB su Access MK Go. Per il resto, troviamo lo Snapdragon Wear 3100, sensoristica completissima (anche di NFC, per i pagamenti mobile) e resistenza alle immersioni fino a 3 ATM, per il monitoraggio anche del nuoto.

Le vere differenze si trovano però nel design e nei materiali impiegati: Lexington 2 e Bradshaw 2 sono variazioni dello stesso stile, con il primo forse più adatto ad un pubblico maschile, mentre le forme sinuose del secondo potrebbero ben abbinarsi a polsi femminili. Cassa e ghiera sono realizzati in acciaio, mentre i cinturini abbinati sono in alcune colorazioni impreziositi da inserti, per adattarsi a qualsiasi look, sempre nell’alveo di un’estrema eleganza. Più sobrio e minimale invece Access MK Go, comunque realizzato con estrema cura dei particolari.

Nota conclusiva sulla modalità batteria a durata prolungata, messa a punto da Fossil, che consente di estendere l’autonomia del dispositivo fino a svariati giorni con una singola ricarica, mantenendo tuttavia attive funzionalità base come la ricezione delle notifiche e il rilevamento del battito cardiaco.

Uscita e Prezzo

Al momento, Fossil non ha rilasciato informazioni circa prezzi e disponibilità dei nuovi Michael Kors Lexington 2, Bradshaw 2 e Access MK Go. Vi terremo aggiornati nel caso venissimo a conoscenza di maggiori dettagli a riguardo.

Immagini

ifa