I Pixel 3 dicono addio alla modalità Smart Burst della Google Camera: Top Shot ha avuto la meglio

Vincenzo Ronca

C’è una novità all’orizzonte per il lato fotocamera dei Pixel di terza generazione, e probabilmente delle generazioni future, che consiste nell’addio definitivo alla modalità di scatto continuo Smart Burst venuta alla luce con il glorioso Nexus 6P.

La modalità Smart Burst, la quale permette fino a 10 scatti continui della stessa scena tenendo premuto il pulsante di scatto nell’app Fotocamera di Google, sarebbe in procinto di essere definitivamente rimossa dai Pixel 3 e Pixel 3 XL. Questo perché i dispositivi di terza generazione di Google offrono la modalità di scatto Top Shot che, oltre a scattare una serie di foto in modo continuativo, seleziona automaticamente gli scatti migliori in base a parametri tecnici dello scatto ed a parametri soggettivi, come la presenza di un sorriso ad esempio.

LEGGI ANCHE: quali smartphone riceveranno Android Q?

Dunque la modalità Top Shot soppianterebbe di fatto la Smart Burst, effettivamente non è altro che una sua evoluzione e Google non vede il senso di mantenerle entrambe nella sua app Fotocamera. A scovare la novità tra le note di rilascia della versione 6.3 della Fotocamera Google è stato Android Police: a tal proposito Google si è pronunciata affermando che gli utenti preferiscono la modalità Top Shot alla Smart Burst e pertanto lo sviluppo software si concentrerà solo sulla prima.

Chiaramente la modalità Smart Burst rimarrà disponibile per gli altri smartphone Google che non possono godere della modalità di scatto Top Shot, al momento esclusiva dei Pixel 3.

Via: 9to5Google