Huawei all’orecchio dell’Europa: un ecosistema software nel vecchio continente come alternativa a Google ed Apple

Vincenzo Ronca

Huawei non si trova in una posizione felice nei confronti del mercato statunitense, tutto a causa dei problemi scaturiti dal ban inflitto dal governo statunitense al produttore cinese.

In questo contesto Huawei avrebbe indirettamente fatto una proposta curiosa ai paesi dell’Unione Europea. Un suo dipendente ha dichiarato ad Handelsblatt che il produttore cinese auspica la creazione di un ecosistema software, ovvero una piattaforma di app e servizi, a livello europeo che svolga il ruolo di alternativa a quelle statunitensi, leggasi Apple e Google. Se un ecosistema a livello europeo esistesse, Huawei lo userebbe.

LEGGI ANCHE: quali smartphone riceveranno Android Q

Secondo il produttore cinese questo ecosistemi dovrebbe essere trasversale e potrebbe poter accedere ai servizi di app statunitensi ed usare altri sistemi operativi open source come Android ed HarmonyOS.

Sul fronte statunitense, Huawei si pronuncia non disponibile ad essere parte di un accordo commerciale con gli Stati Uniti forte del fatto, a sua stessa detta, che il suo futuro non sarebbe compromesso in ogni caso.

Via: Smartdroid