Se aspettavate con ansia Xiaomi Mi A3 Pro potrebbe essere arrivata una cattiva notizia (ma anche una buona)

Edoardo Carlo Ceretti Xiaomi Mi CC9 sembra infatti vicino allo sbarco in Europa, ma non nel mondo in cui vi sareste aspettati.

Xiaomi Mi A3 è già realtà da qualche settimana, tanto che ve lo abbiamo prontamente recensito e molti di voi l’avranno già acquistato o messo nel mirino per il prossimo futuro. I più esigenti di voi invece, potrebbero essere rimasti con le orecchie tese per carpire novità sul presunto Mi A3 Pro, ovvero la desiderata variante europea di Mi CC9, fratello maggiore di Mi CC9e che sta alla base di Mi A3. Dalla lista dei dispositivi Android certificati da Google però, potrebbe essere giunta una doccia fredda per chi aspettava Mi A3 Pro, ma anche una possibile opportunità altrettanto interessante.

Come riportato su Twitter da Mishaal Rahman, Google ha infatti incluso nella lista dei dispositivi Android certificati una nuova variante del modello nome in codice pyxis, che in Cina è appunto commercialmente conosciuto come Mi CC9. Il nuovo nome però non è Mi A3 Pro, bensì Mi9 Lite, segno che Xiaomi si stia preparando a lanciarlo sul mercato internazionale sotto questo brand.

Chi conosce Xiaomi, ha già intuito che non si tratta di un dettaglio soltanto formale: la serie Mi A è infatti quella destinata agli smartphone Android One, che presentano una versione stock di Android; Mi9 Lite sarà invece personalizzato tramite la consueta MIUI, con tutti i pregi e difetti che essa comporta. Se dunque stavate aspettando tassativamente un nuovo smartphone Android One, potreste rimanere decisamente delusi dall’indiscrezione odierna, ma se invece il vostro obiettivo fosse quello di portarvi a casa un eccellente smartphone Xiaomi di fascia media, a prescindere dal software a bordo, presto questo Mi9 Lite potrebbe essere la risposta che cercavate.