Nel futuro di Samsung si staglia il legame indissolubile fra i Galaxy S11 e il 5G, oltre ad un pieghevole ‘ridotto’

Edoardo Carlo Ceretti Secondo una precoce fuga di notizie le (almeno) 3 varianti di Galaxy S11 vanteranno tutte la connettività 5G, mentre Galaxy Fold potrebbe arrivare sul mercato anche in una variante meno rivoluzionaria rispetto al progetto iniziale.

La serie Galaxy Note 10 è appena sbarcata sul mercato ed è pronta a tenere alti i vessilli di Samsung nel segmento top di gamma nel corso dei mesi conclusivi di questo 2019, traghettandone le ambizioni verso un 2020 che vedrà protagonista la famiglia Galaxy S11. A tal proposito, non è mai troppo presto per iniziare a parlarne nello specifico, grazie ad una interessante soffiata riportata dai colleghi di MySmartPrice.

Secondo una fonte giudicata affidabile, Samsung sarebbe intenzionata a sposare totalmente la causa del 5G in vista della nuova serie di smartphone top di gamma 2020, mettendo in cantiere almeno 3 varianti di Galaxy S11 – supponiamo organizzate come quelle dell’attuale serie Galaxy S10 – tutte dotate di connettività 5G. Si parla già anche del nome in codice Picasso e delle sigle SM-G981, SM-G986 e SM-G988, attribuite proprio ai futuri smartphone.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che dovete sapere sul 5G

Con ogni probabilità, l’intera gamma Galaxy S11 sarà basata sulla piattaforma hardware di nuova generazione, realizzata da Qualcomm e Samsung stessa sfruttando l’innovativo processo costruttivo a 7 nm EUV che il colosso coreano ha messo a punto negli scorsi mesi. Inoltre, Samsung potrebbe offrire il supporto per la ricarica rapida a 45 W, mentre la tecnologia della fotocamera integrata nel display sarebbe giudicata ancora troppo acerba e dunque potremmo vedere ancora il foro già protagonista sui Galaxy S10 e Note 10.

Per quanto concerne il comparto fotografico, Samsung continuerà ad offrire una configurazione dotata di più sensori, il principale dei quali dovrebbe rimanere da 12 megapixel e vantare ottiche particolarmente luminose (con apertura variabile), mentre i secondari potrebbero spingersi fino alla risoluzione di 64 megapixel.

Le indiscrezioni riportate dai colleghi riguardano anche i dispositivi pieghevoli, che Samsung non è ancora riuscita a lanciare sul mercato, a causa dei tanti problemi di cui avete sicuramente letto sulle nostre pagine. Il Galaxy Fold originale dovrebbe debuttare entro l’anno, ma a ranghi ridotti soltanto in pochi mercati selezionati, ma potrebbe essere seguito anche da una variante dalle ambizioni ridotte (numero di modello SM-F700F, inferiore rispetto al SM-F900F di Galaxy Fold), di cui però non conosciamo ancora i dettagli.

Samsung Galaxy S10 5G

Samsung Galaxy S10 5G

8.0

  • CPU
    octa 2.73 GHz
  • Display
    6,7" QHD+ / 1440 x 3040 px
  • RAM
    8 GB
  • Frontale
    10 Mpx ƒ/1.9
  • Fotocamera
    12 Mpx ƒ/1.5-2.4
  • Batteria
    4500 mAh
Samsung Galaxy Note 10+ 5G

Samsung Galaxy Note 10+ 5G

  • CPU
    octa 2.73 GHz
  • Display
    6,7" QHD+ / 1440 x 3040 px
  • RAM
    12 GB
  • Frontale
    10 Mpx ƒ/2.2
  • Fotocamera
    12 Mpx ƒ/1.5-2.4
  • Batteria
    4300 mAh
Samsung Galaxy Fold

Samsung Galaxy Fold

7.9

  • CPU
    octa 2.84 GHz
  • Display
    7,3" 1536 x 2152 px
  • RAM
    12 GB
  • Frontale
    10 Mpx ƒ/1.9
  • Fotocamera
    12 Mpx ƒ/1.5-2.4
  • Batteria
    4380 mAh