Uh-oh, Galaxy Note 10+ 5G è già caduto nelle grinfie di JerryRigEverything (video)

Roberto Artigiani E se l'è cavata davvero bene!

Come sempre con i video dei test di resistenza effettuati da Zack sul canale YouTube JerryRigEverything, avvisiamo chi tra i nostri lettori ha un cuore debole o semplicemente non tollera certe “violenze” nei confronti della tecnologia. Soprattutto se si tratta di dispositivi davvero costosi e belli, come l’ultimo Samsung Galaxy Note 10+ 5G potreste voler non assistere a certe prove. Tutti gli altri invece possono proseguire tranquillamente e godersi i primi minuti in cui ammirare gli sbrilluccicanti colori del retro del telefono.

Il test inizia subito nel più brutale dei modi: la S-Pen viene spezzata in due per analizzarne il contenuto. In questo modo vediamo le varie parti che permettono allo smartphone di localizzarla e ricaricarla. Se il pennino è realizzato in plastica, la punta è sostituibile e scopriamo che è stato implementata una soluzione per evitare di inserirla al contrario nell’alloggio e incastrarla (come accadeva nel modello precedente).

LEGGI ANCHE: TCL accantona BlackBerry e prepara un tablet pieghevole

Come con i suoi predecessori, il test dello schermo conferma la bontà del Gorilla Glass 6, tanto sul fronte quanto sul retro, nonché il fatto che il materiale usato per il resto della scocca è alluminio – e non acciaio come dichiarato erroneamente da Samsung in un’occasione. Anche i graffi più profondi comunque non intaccano la funzionalità del lettore di impronte integrato al di sotto del display.

Tanta bellezza fa rima con solidità. Come afferma lo stesso Zack, la resistenza al test di piegatura è sorprendente considerata la dimensione tutt’altro che piccola del telefono. Anche la famigerata prova dell’accendino è passata alla grande con i pixel che si riprendono in un batter d’occhi dopo aver sopportato 20 secondi di fuoco (letteralmente). Rimandato al teardown invece il dubbio sullo speaker che sembra assente nella parte superiore del dispositivo. Infine chiudiamo con una domanda: era davvero necessario usare la versione 5G (che costa centinaia di euro in più)?

Samsung Galaxy Note 10+ 5G

Samsung Galaxy Note 10+ 5G

confronta modello