Galaxy Note 10 ha anche le memorie più veloci sul mercato, merito del file system (aggiornato: forse anche Tab S6)

Matteo Bottin

Continuano i primati dei nuovi Galaxy Note 10 e Note 10+: dopo essere stati definiti miglior camera-phone da DxOMark e essere stati elogiati da DisplayMate, ora si portano a casa un nuovo primato riguardante le memorie di massa.

A quanto pare, sono le più veloci sul mercato. Certo, i Note 10 hanno a bordo le nuove memorie UFS 3.0 (le stesse di OnePlus 7 Pro), ma non è questo il suo punto forte: la vera carta vincente è il file system, ovvero F2FS (lo stesso dei Pixel 3, ZTE Axon 10 Pro 5G e anche altri dispositivi più datati), invece del più lento EXT4 usato in altri casi.

I risultati sono molto chiari e si vedono nel tweet di Ice Universe: Note 10, se comparato con Galaxy Fold e OnePlus 7 Pro, stravince in termini di scrittura (sequenziale o random).

LEGGI ANCHE: Gelosi della modalità DeX di Note 10? Arriverà anche sui top di gamma Samsung dopo S9

È interessante come F2FS sia un file system pensato proprio da Samsung nel lontano 2012, e i Galaxy Note 10 sono i primi top di gamma dell’azienda ad essere stati progettati con questo a bordo.

Aggiornamento15/08/2019

Anche Galaxy Tab S6 utilizza il filesystem F2FS (e memorie UFS 3.0), che sembra ormai il preferito di Samsung per i suoi nuovi top di gamma, smartphone o tablet che siano. È lecito infatti supporre che d’ora in poi sarà così su tutti i modelli, forse anche sulla seconda versione di Galaxy Fold.

Via: Android Central, SamMobile