“WhatsApp di Facebook”: l’ultima beta non mente su chi tira le redini, ma si prospettano tempi bui per i minori di 16 anni

Nicola Ligas Il nome "WhatsApp di Facebook" compare nelle impostazioni dell'app, che a quanto pare sta lavorando al ban per i minori di 16 anni: sarà una sommossa popolare?

Facebook ha intenzione di apporre il suo nome a fianco di quello di WhatsApp ed Instagram. Abbiamo già visto i primi segnali su App Store e Play Store, e con la beta 2.19.222 di WhatsApp per Android arriva una nuova prova.

Nella pagina principale delle impostazioni, in basso, scritto in grigio chiaro e poco in evidenza, troverete scritto appunto “WhatsApp di Facebook“, come mostra lo screenshot qui sotto. Non siamo del tutto sicuri che l’app sui rispettivi store sarà rinominata in tal modo, ma a questo punto sarebbe l’unico tassello ancora mancante.

LEGGI ANCHE: Come proteggere WhatsApp con l’impronta digitale

Non c’entra nulla con quanto appena detto, ma secondo quanto riportato da WABetaInfo, WhatsApp avrebbe iniziato a sviluppare un metodo per bannare chi non rispetta i requisiti minimi di età. Forse non lo sapete, ma secondo i suoi termini di servizio, in Europa WhatsApp è vietata ai minori di 16 anni. Come l’azienda sarà in grado di distinguere l’età dei suoi utenti non lo sappiamo, ma ironicamente se accostassimo le informazioni di Facebook a quelle di WhatsApp tutto diventerebbe più facile.