I promemoria di Google Assistant finalmente servono davvero a qualcosa, ma non per tutti! (foto)

Nicola Ligas

Nelle ultime settimane, alcuni utenti hanno notato che Google ha apportato un importante cambiamento nel modo in cui vengono gestiti i promemoria di Assistant da Android. Prima di allora infatti, più promemoria potevano condividere la medesima notifica, il che rappresentava non solo un problema di visibilità, ma rendeva impossibile interagire con ciascun promemoria in modo indipendente. Adesso invece, ciascun promemoria ha la sua singola notifica. Potete quindi scartarle una ad una ed interagirvi come volete (le potete rinviare o segnare come completate), senza che questo si ripercuota sulle altre; come del resto avrebbe dovuto essere da sempre.

Premendo su una di queste notifiche, la pagina relativa al singolo promemoria ha subito a sua volta qualche ritocco. Adesso ci sono delle checkbox specifiche per ogni voce (nel caso il promemoria fosse composto da una lista di cose da fare, ad esempio). con una data di scadenza per quelle che la prevedono. Gli eventi non ancora completati possono inoltre essere modificati, ma per ora non è possibile editare quelli già finiti, magari per farli diventare ricorrenti o comunque riprogrammarli.

Il problema è che questa nuova grafica / funzionalità non sembra ancora presente su tutti i device, il che purtroppo ci lascia ancora nel campo dell’A/B testing, senza certezze che davvero sarà così per tutti in futuro. Qui sotto trovate alcuni screenshot in modo che possiate rendervi meglio conto di com’è la nuova grafica dei promemoria di Assistant: raccontateci pure la vostra esperienza nei commenti.

Via: Android Police