Pixel 4 sempre più concreti: “smooth display” a 90Hz, 6 GB di RAM, funzioni “DSLR-like” e altro (aggiornato)

Nicola Ligas -

Pixel 4 e Pixel 4 XL stanno prendendo sempre più forma, e dopo che Google stesso ne ha confermato il design ed alcune funzioni “avveniristiche” (ovvero lo sblocco col volto e le gesture aeree), è ora un report di 9to5Google ad evidenziare alcuni aspetti che finora non erano noti.

Anzitutto partiamo dalle basi: ci saranno due modelli, sostanzialmente identici in tutto tranne che nelle dimensioni. Il più piccolo dovrebbe infatti essere un 5,7” FHD+ mentre il più grande un 6,3” QHD+, entrambi OLED, come del resto già sui Pixel 3. La novità è che entrambi i display avranno un refresh rate di 90Hz, tanto che Google li definisce “Smooth Display

Se ne vanno le doppie fotocamere frontali: quest’anno ce ne sarà una sola, su entrambi i Pixel 4. Avremo però una serie di sensori utili per un face ID stile iPhone, che andrà infatti a sostituire qualsiasi altro sistema di autenticazione biometrica. Inoltre abbiamo anche il chip di Project Soli, nascosto sempre nell’ampia banda nera sopra al display, per le gesture aeree di cui sopra.

Le fotocamere posteriori saranno invece due: un sensore principale da 12 megapixel con PDAF ed un teleobiettivo da 16 megapixel. Ci sarà un altro sensore sopra a questi due, ma dovrebbe servire come ausilio ad una o entrambe le fotocamere posteriori, e non per scattare foto di suo. Google pare stia lavorando a delle funzionalità “DSLR-like” sebbene non sia chiaro di preciso quali queste possano essere. In ogni caso, se c’è una cosa che a Google riesce bene, sono le magie software, pertanto siamo ben curiosi di vedere cosa tirerà fuori quest’anno dal cilindro. A giudicare dalle immagini pubblicate in precedenza dall’azienda inoltre, la fotocamera zoom non dovrebbe essere a periscopio, come quelli di Huawei P30 Pro per intenderci, quindi dubitiamo che arrivi ad un grande livello di ingrandimento.

Dal punto di vista hardware viene confermato lo Snapdragon 855 (sembra non Plus, ma non è sicuro), accompagnato per la prima volta in uno smartphone Pixel da 6 GB di RAM e dai soliti due tagli di memoria da 64 e 128 GB (certo che uno sforzo in più Google poteva farlo… – NdR), non espandibili. Novità invece sul fronte delle batterie, che dovrebbero essere rispettivamente di 2.800 mAh per Pixel 4 (contro i 2.915 mAh di Pixel 3), e di 3.700 mAh per Pixel 4 XL (contro i 3.430 mAh di Pixel 3 XL). Il piccolo perde capacità, mentre il grande la guadagna: peccato per Pixel 4!

Sempre presenti gli speaker stereo, solo che questa volta il secondo speaker non è frontale ma posto sul profilo inferiore. Inoltre Google dovrebbe annunciare nuove funzioni di Assistant con il lancio dei Pixel 4, lancio che sembra previsto come sempre per ottobre, più o meno tra un paio di mesi. Riusciranno questa volta i googlefonini a fare davvero breccia nel cuore del pubblico o dovremo ancora una volta aspettare i Pixel 4a?

Aggiornamento09/08/2019

A quanto pare Google non stava lavorando ad un accessorio DSLR-like, ma a delle funzionalità software di questo tipo. Abbiamo di conseguenza aggiornato titolo e contenuto dell’articolo.