Huawei Mate 30 e Mate 30 Pro nelle migliori immagini finora: fotocamere “tonde” e pulsante misterioso

Nicola Ligas Le migliori immagini diffuse finora arrivano grazie ad un produttore di custodie

case maker sono ormai tra le migliori fonti di leak quando si parla di smartphone, e le immagini odierne ne sono l’ennesima riprova. I protagonisti sono Huawei Mate 30 e Mate 30 Pro, ritratti da ogni angolatura e con dovizia di dettagli.

Partiamo dal primo dei due. Come potete osservare nelle immagini qui sotto, Mate 30 avrà un notch molto affollato, che corrisponde ad alcuni precedenti leak. Il “face ID” è quindi sempre più probabile. L’immagine sul display sembra suggerire anche un lettore di impronte digitali sotto al display, ma considerando che parliamo di un case-maker non dovrebbe avere accesso ad informazioni di questo tipo ed inoltre l’immagine stessa sembra molto approssimativa, quindi tendiamo a non ritenerla affidabile.

Sul retro abbiamo un corpo fotografico circolare, con 3 fotocamere ed il LED flash. Interessante però l’ulteriore foro presente alla sua sinistra. Qui c’è un altro sensore, forse di tipo ToF ma potrebbe essere anche un semplice laser autofocus, ed una sorta di griglia che sembra quasi per uno speaker, anche se è difficile esserne sicuri. Sempre a proposito di speaker, ce ne sarà uno anche sul profilo inferiore, a fianco della porta Type-C e del jack audio. Sul profilo superiore ci sono inoltre due fori, probabilmente per altrettanti microfoni, per una migliore cancellazione dei disturbi.

Passando a Mate 30 Pro, valgono considerazioni analoghe per quanto riguarda il retro dello smartphone. C’è da dire però che l’apparente assenza di una fotocamera con zoom telescopico sembra sospetta, ma la colpa può essere del fatto che il produttore di custodie ha immaginato i sensori a questo modo conoscendone l’ubicazione ma non le precise forme, perché irrilevanti ai fini della realizzazione di una custodia.

Ci sono però altri due elementi degni di nota: l’assenza di jack audio, che ormai Huawei ha più volte ribadito di ritenere una caratteristica premium, essendo assente proprio nei soli modelli di punta, e la presenza di un pulsante laterale, oltre a quelli per accensione e volume, che potrebbe essere quello di scatto per la fotocamera o un tasto per assistenti/personalizzabile.

I colori a gradiente di entrambi i modelli non stupiranno più nessuno, ma non è detto che siano quelli ufficiali comunque. Ed a proposito di ufficialità, manca ancora una precisa data di lancio per i due modelli, che forse è in qualche modo condizionata dalle vicende con gli USA. A questo proposito, il 9 agosto prossimo scade la proroga concessa a Huawei per l’utilizzo di Android, e lo stesso giorno si terrà anche la developer conference dell’azienda. Prevediamo quindi novità a stretto giro, che come sempre riporteremo tempestivamente.

Fonte: Slashleaks (1), (2)