Di chi può essere il brevetto di uno smartphone con pannello solare? Di Xiaomi, è ovvio (foto)

Enrico Paccusse -

Per la serie “Xiaomi brevetta cose“, ecco comparire il prossimo smartphone eco-friendly della società cinese, che presenta sulla parte posteriore un pannello solare capace di ricaricare il dispositivo con la sola esposizione alla luce del giorno – immagini in allegato fornite da LetsGoDigital.

Come potete vedere qui sotto, il pannello ricoprirebbe quasi tutta la parte posteriore, così da garantire quante più celle possibili. Nel versante frontale mancano poi la fotocamera e il sensore di impronte, che lascia intendere siano posizionati entrambi sotto lo schermo.

LEGGI ANCHE: Xiaomi brevetta una lente periscopica per i suoi prossimi smartphone

In questo periodo storico dominato dal concetto di sostenibilità economica, un’idea come questa potrebbe anche ritagliarsi una nicchia di mercato, a patto che la tecnologia abbia raggiunto una maturità sufficiente. Tempo fa LG commercializzò una cover con ricarica solare che necessitava di 10 minuti di esposizione diretta al sole per 2 minuti di chiamate, non il massimo.

Sono passati quasi 10 anni da quell’infausta esperienza, e di progressi ne abbiamo visti molti. Se questo smartphone vedrà mai la luce del sole, sarà un buon metro per giudicare la crescita, in termini di performance e di appeal, che la tecnologia ha avuto.

Via: LetsGoDigitalFonte: Brevetto WIPO (LetsGoDigital)