Google Assistant diventa ancora più smart: ora legge e risponde ai messaggi anche da app di terze parti (solo in inglese?) (foto)

Roberto Artigiani

Google Assistant è in grado di leggere e inviare SMS o messaggi tramite Hangout sin dall’inizio. La maggior parte degli utenti però usa altre app di messaggistica o per lo meno, le usa con maggior frequenza. Con l’ultimo aggiornamento l’assistente vocale di Mountain View finalmente colma questa lacuna. La novità al momento sembra riguardare solamente gli utenti anglofoni, che ora possono dire “Hey Google” e farsi leggere i messaggi da qualunque fonte arrivino, Whatsapp, Telegram, Slack, ecc. purché abbiano concesso i relativi permessi.

La prima volta infatti comparirà un pop-up che chiede di permettere a Google Assistant di accedere alle notifiche, a quel punto l’assistente ne leggerà il contenuto a voce alta specificando da quale applicazione proviene e il nome del mittente dando infine all’utente la possibilità di rispondere scrivendo o dettando. Finito il processo l’app segnerà il messaggio come letto e scarterà la relativa notifica.

LEGGI ANCHE: Google Fit si aggiorna con tema scuro per tutti e altro

Naturalmente l’operazione può essere effettuata più volte e, nel caso in cui abbiate ricevuto più messaggi da più fonti, Google Assistant vi mostrerà un carosello di riepilogo e inizierà a scorrerli una dopo l’altro. L’unica pecca è che messaggi contenenti note vocali, immagini o video non verranno letti. L’assistente in questi casi si limiterà a dire una cosa tipo “il messaggio contiene un allegato vocale” senza però far partire la riproduzione. Peccato, ma c’è sempre tempo per migliorare giusto?

A quanto pare alcuni utenti avevano già avuto modo di provare queste novità sotto forma di uno dei tanti test condotti da BigG. Quanto riportato finora però sembra parte di un rollout generalizzato e non di uno switch lato server. Probabilmente la novità si è resa necessaria vista la sempre maggiore importanza degli smart display, dispositivi su cui la funzione risulta particolarmente comoda. Al momento non abbiamo evidenza dell’arrivo delle novità anche per l’italiano, fateci sapere nei commenti se invece avete ricevuto l’aggiornamento.

Via: Android Police