I nuovi Huawei Mate 30 potrebbero avere meno fotocamere dei predecessori ma sensori da record (aggiornato: nuovi dettagli)

Vincenzo Ronca -

Il prossimo top di gamma che lancerà Huawei sarà sicuramente Mate 30, il quale arriverà presumibilmente in tre varianti. Quella più grande, la variante Pro, potrebbe presentarsi con una novità in controtendenza rispetto a quanto vediamo oggi negli ultimi modelli commercializzati.

Huawei potrebbe adottare una soluzione particolare per il comparto fotografico di Mate 30 Pro: invece di affidarsi al classico sistema di lenti già visto su Huawei Mate 20, i nuovi smartphone del colosso cinese potrebbe presentare una doppia fotocamera posteriore costituita da sensori fisicamente più grandi. Infatti Huawei starebbe collaborando con Sony per implementare dei sensori a doppia dimensione IMX600, in grado di raggiungere dimensioni pari a 1/1.7 e 1/1.5 pollici. Se questo dovesse concretizzarsi, ci troveremmo davanti ai sensori fotografici CMOS più grandi mai implementati in uno smartphone.

LEGGI ANCHE: Huawei Mate 20 X 5G, la recensione

Relativamente al resto della scheda tecnica dei prossimi Mate 30, vi rimandiamo a quanto abbiamo riportato negli articoli precedenti. Prendete le informazioni sul comparto fotografico con le dovute cautele, i dettagli descritti rimangono assolutamente non confermati ufficialmente.

Aggiornamento29/07/2019 ore 12:50

Anche Ice Universe dice la sua sul probabile comparto fotografico dei prossimi Mate 30. Anche il noto leaker avvallerebbe l’ipotesi secondo la quale Huawei non adotterà la struttura di lenti periscopica vista sulla serie P30 in favore di due sensori più grandi. Secondo gli ultimi dettagli emersi in rete (tweet in basso) i due sensori scatterebbero entrambi con una risoluzione massima di 40 MP. Oltre a questi due sarebbero integrati anche un terzo sensore da 8 MP ed un quarto di tipo ToF.

Via: Gizmochina, Huawei CentralFonte: My Drivers, Ice Universe (Twitter)