Le aziende tech USA chiedono a Trump tempi rapidi per l’autorizzazione a commerciare con Huawei

Roberto Artigiani

Donald Trump ha incontrato ieri i CEO di 7 tra le più grandi aziende tecnologiche americane per parlare del ban nei confronti di Huawei. Tutti e sette hanno espresso forte sostegno alle politiche del Presidente USA per quanto riguarda le restrizioni all’azienda cinese per questioni di sicurezza di Stato.

Allo stesso tempo però hanno richiesto tempi rapidi per l’approvazione delle licenze necessarie per ricominciare la compravendita di beni e servizi con Huawei. All’incontro erano presenti gli amministratori delegati di Alphabet (Google), Broadcom, Cisco Systems, Intel, Micron, Qualcomm e Western Digital ossia le società colpite dalla decisione della Casa Bianca.

LEGGI ANCHE: Le novità di Netflix per agosto

Dal meeting non sono emerse novità di alcun tipo, ma l’incontro stesso è interpretabile come un segnale di apertura da parte dell’amministrazione statunitense dopo l’ammorbidimento della linea dura intrapreso da inizio mese. È comunque ragionevole attendere ulteriori sviluppi e rimanere cauti sulla possibile riapertura di normali rapporti con il produttore cinese.

Fonte: Reuters
Alphabetintelqualcomm