Vendereste la vostra faccia a Google per 5$?

Roberto Artigiani -

A prescindere dalla vostra risposta alla domanda del titolo, sembra proprio che qualcuno lo abbia fatto e, anzi, lo stia facendo. Sempre che tutta la faccenda sia reale. In Rete infatti è apparso il resoconto di un ingegnere statunitense che a sua volta riporta la storia di un suo amico ingegnere pure lui. Questo sarebbe stato avvicinato in un parco di New York da alcune persone che hanno dichiarato di lavorare per Google raccogliendo dati per migliorare il face unlock.

In cambio di 5$ il tipo avrebbe ripreso il proprio volto in modalità selfie per 5 minuti, utilizzando un dispositivo piuttosto pesante e ingombrante, non identificabile con nessun modello di smartphone attualmente in commercio né tanto meno con un Pixel (forse un prototipo?). Le stesse persone poi gli avrebbero raccontato che ci sono molti altri gruppi di ricercatori sul campo come il loro in giro per le città americane.

LEGGI ANCHE: Asus Rog Phone II ufficiale

Il soggetto del racconto conclude affermando l’illusione del controllo sulla propria privacy quindi tanto vale divertirsi con esperimenti di questo genere. Chi scrive la pensa in maniera piuttosto diversa e per quanto i sistemi di riconoscimento facciale possano aver bisogno di addestramento sul campo per essere migliorati, non siamo sicuri che questa strada sia la migliore. Voi che ne pensate?

Via: ZDNet