Il Fast Pair di Google è pronto a dirvi tutto sui vostri auricolari true wireless (foto)

Edoardo Carlo Ceretti Verranno finalmente mostrate nel dettaglio le informazioni relative alla batteria residua di ciascun auricolare e anche della custodia/power bank, ma solo per i dispositivi compatibili.

I rumor circolati nel maggio scorso, a margine dell’evento Google I/O 2019, diventano realtà. Big G ha infatti annunciato una serie di importanti novità relative a Fast Pair, il metodo di accoppiamento rapido lanciato quasi due anni fa insieme alla prima generazione di Pixel Buds, la più importante delle quali è concentrata su una tipologia di dispositivi in rapida ascesa nel panorama mondiale: gli auricolari true wireless.

Prossimamente infatti, Android sarà in grado non soltanto di accoppiarsi rapidamente a questi auricolari Bluetooth e conservare in cloud le informazioni per un’esperienza senza soluzione di continuità su più dispositivi compatibili, ma anche di mostrare nel dettaglio più informazioni sul loro conto, quali la percentuale di batteria residua per ciascun auricolare e anche per il cofanetto di ricarica. Ovviamente, il requisito per sfruttare questa novità sarà la compatibilità dei propri auricolari con la tecnologia Fast Pair – a fine articolo vi riportiamo la lista di dispositivi diffusa da Google.

LEGGI ANCHE: Tutto su Android Q

Inoltre, i dispositivi Bluetooth compatibili con Fast Pair presto saranno visibili anche in Trova il mio dispositivo, la funzione che permette di localizzare da remoto i propri dispositivi. Dal momento che cuffie e auricolari Bluetooth non sono dotati di GPS né connessione dati integrata, sulla mappa sarà mostrato l’ultima posizione in cui è avvenuta la disconnessione con il proprio smartphone.

  • Anker Spirit Pro GVA
  • Anker SoundCore Flare+ (Speaker)
  • JBL Live 220BT
  • JBL Live 400BT
  • JBL Live 500BT
  • JBL Live 650BT
  • Jaybird Tarah
  • 1More Dual Driver BT ANC
  • LG HBS-SL5
  • LG HBS-PL6S
  • LG HBS-SL6S
  • LG HBS-PL5
  • Cleer Ally Plus

Fonte: Google