Hongmeng o non Hongmeng, questo è il dilemma, parola del presidente di Huawei

Roberto Artigiani - "Android è ancora la nostra prima scelta"

Dopo il ban emesso dagli USA contro Huawei nei mesi scorsi si è parlato molto del fatto che l’azienda cinese avesse una possibile alternativa da usare nel caso in cui non avesse più avuto accesso ad Android. C’è stata in effetti (e c’è ancora) non poca confusione attorno a Hongmeng OS, confusione che oggi aumenta ulteriormente. Il presidente di Huawei, Liang Hua, ha infatti affermato che non è ancora stato deciso se trasformare Hongmeng in un OS per smartphone.

Stando alle sue parole sembra che il sistema sviluppato in casa fosse pensato per l’IoT e non sarebbe pronto a debuttare su dispositivi mobili. L’amletica decisione al momento appare legata agli sviluppi che sono ancora in corso, se infatti l’azienda dovesse perdere l’accesso ad Android non avrebbe altra scelta. Viceversa il robottino verde rimarrebbe la loro prima scelta.

LEGGI ANCHE: Ecco le prime offerte degli Amazon Prime Day

Tuttavia recentemente il fondatore e CEO Yu Chengdong aveva dichiarato che l’OS era stato sviluppato proprio nel caso in cui Huawei non avesse più avuto accesso ad Android o a Windows. È evidente che qualcuno non la sta contando giusta, quindi ci asteniamo da commenti finché la situazione non verrà chiarita. Gli avvenimenti di questa settimana comunque lasciano ben sperare dopo che l’amministrazione USA ha ammesso di non avere prove solide contro l’azienda cinese e Trump ha sollevato il divieto nei suoi confronti riguardo alcune categorie tecnologiche.

Via: Huawei Central