Ecco come si crea l’effetto gradiente di Xiaomi Mi CC9 (foto)

Matteo Bottin

I nuovi Xiaomi Mi CC9 arriveranno in 3 diverse colorazioni: White Lover, Blue Planet e Dark Prince. Se quest’ultima è decisamente tradizionale, le altre due hanno due gradienti diversi molto particolari, e per crearli sono state usate due tecniche diverse.

La colorazione bianca usa uno speciale reticolo di diffrazione per visualizzare il gradiente. La stessa tecnica è stata usata da Xiaomi con il suo Mi9, ma l’effetto era stato applicato unidirezionalmente (si veda la seconda immagine in galleria). Il retro di CC9, invece, è stato lavorato in due direzioni, formando delle piramidi alte circa 10 micrometri.

La colorazione blu, invece, è generata da due “pattern” con nano-texture diverse che formano due griglie che si intersecano. Queste sono composte da piccoli cerchi delle dimensioni di 100 micron, e la rotazione di questi cerchi attorno al proprio asse crea la riflessione “a C” (o “a S”) tipica della colorazione.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi CC9, CC9e e CC9 Meitu Edition ufficiali

Insomma, tecnologie sicuramente non banali per creare un effetto estetico niente male. Voi preferite ancora le colorazioni “tradizionali” o questi gradienti che vanno tanto di moda negli ultimi mesi?

Via: GSMArena