Installare app fuori dal Play Store

Giorgio Palmieri -

Le app non sono un’esclusiva del Play Store. Infatti, possono essere scaricate e installate anche da altre fonti. Oggi vediamo le principali, le più sicure e ovviamente quelle che possono essere definite legali. Parliamone!

Indice:

Perché usare market diversi dal Play Store

Senza tirarla troppo per le lunghe, i motivi per utilizzare altri negozi digitali al posto del Play Store interessano più ai produttori che ai consumatori. Tuttavia, di tanto in tanto è possibile trovare qualche offerta golosa, o magari delle app esclusive studiate proprio per il vostro dispositivo. Non mancano persino degli incentivi, spesso legati ai videogiochi: non è raro imbattersi in sconti sugli acquisti in-app scaricando la versione del negozio proprietario, al posto di quella presente sul Play Store.

Come si usa il Galaxy Store

Il Galaxy Store è il market digitale di Samsung, esclusivo per i suoi dispositivi. È un market maturo perché gestisce l’ecosistema Samsung in un’unica soluzione, dal cellulare allo smartwatch. Non solo è possibile scaricare o acquistare nuove app, alcune esclusive Samsung, ma lo store presenta anche sfondi ed elementi di personalizzazione cuciti attorno al dispositivo Samsung da cui si scaricano i contenuti. Nella barra sottostante del negozio, è possibile trovare quattro icone differenti per passare da una scheda all’altra:

  • Home: la schermata d’apertura in cui vi sono tutte le app in primo piano, da quelle della settimana agli sconti del giorno, dalle categorie popolari agli applicativi scelti da Samsung stessa.
    Giochi: è l’angolo dedicato esclusivamente ai giochi. Le categorie sono particolari: si va dai giochi prodotti in cina a quelli che stimolano la creatività, ma non manca una sezione dedicata ovviamente alle novità.
    My Galaxy: un insieme di contenuti per i clienti Samsung. Dai temi ai caratteri, dagli adesivi alle app per le funzionalità uniche del produttore sudcoreano, fino ad arrivare alle offerte esclusive per i giochi.
  • Orologio: è la sezione per i possessori di Galaxy Watch, gli smartphone di Samsung. Si possono scaricare app e quadranti, sia gratis che a pagamento.

In più, in alto a destra vi accompagneranno sempre tre icone: la lente d’ingrandimento per cercare parole chiave, il pacco regalo per riscattare i coupon, e i tre puntini per far apparire un menù tramite il quale accedere alle impostazioni, agli annunci, al profilo e all’assistenza.

Samsung vanta anche Galaxy Themes come negozio interno. Il suo utilizzo è però rivolto all’acquisto di elementi estetici, come sfondi, temi, icone e personalizzazioni per l’Always On Display, la tecnologia proprietaria dell’azienda sudcoreana che si attiva quando il dispositivo è in blocco schermo.

Come si usa AppGallery

AppGallery è il nome col quale Huawei intitola il suo personalissimo negozio pieno di app, esclusivo per i suoi dispositivi. Il funzionamento è simile, se non identico al Play Store, ma vale la pena dargli un’occhiata più da vicino. Si presenta con una schermata in cui spiccano le app più amate, ovvero quelle più installate, mentre in alto aleggia la barra di ricerca. Nella parte sottostante, è possibile toccare cinque icone differenti per passare da una scheda all’altra:

  • Consigliati: è la pagina principale. Ospita le app più popolari, i giochi più divertenti, gli indispensabili, i migliori del mese e molto altro.
  • Categorie: anche il negozio di Huawei sfrutta categorie e sottocategorie per raggruppare al meglio giochi e app.
  • Top: le classifiche secondo Huawei. Ce ne sono solo due, una per le app, l’altra per i giochi.
  • Gestisci: in questa sezione si possono gestire le app, l’archiviazione e gli aggiornamenti.
  • Utente: da qui è possibile accedere a tutto il resto delle opzioni dello store, dalla lista desideri all’assistenza clienti, fino alle impostazioni.

Come si scarica l’Amazon Appstore

Amazon Appstore è il negozio per Android del noto sito di e-commerce in cui potrete scaricare app. Per scaricarlo, bisogna dirigersi sul sito ufficiale dello store (clicca qui) tramite il proprio dispositivo, visto che è compatibile con la stragrande maggioranza degli smartphone sul mercato. Una delle particolarità più interessanti di questo market sono gli Amazon Coins: si tratta di una valuta digitale (100 Coins = 1€) che consente di comprare applicazioni, giochi e acquisti in-app a costi vantaggiosi, in quanto più Coins compri, più grande è il risparmio. Il funzionamento non è dissimile da quello del Play Store e del resto dei negozi digitali per app, coadiuvato dall’incredibile assistenza clienti alla quale tutti dovrebbero ispirarsi:

  • Pagina iniziale: come dice il nome, è la pagine iniziale. Si plasma a seconda delle preferenze dell’utente, proprio come il Play Store.
  • Categorie: comunicazione, consultazione, cucina, curiosità e tante altre categorie di app. Ci sono anche i giochi, trattati anch’essi come una semplice categoria.
  • Coins: la valuta digitale di Amazon per le app ricopre un ruolo centrale. Non a caso si piazza proprio nel bel mezzo della barra. Da qui è possibile acquistare vari pacchetti di Coins.
  • Le mie app: è la raccolta delle app installate e non installate, ma acquistate in precedenza. Si può anche accedere agli aggiornamenti e agli abbonamenti attivi.
  • Account: non solo impostazioni, ma anche un’opzione per interpellare il servizio clienti per ogni evenienza.

Cosa sono e a cosa servono gli apk

Gli APK sono dei file che contengono i dati di installazione delle applicazioni Android. Scaricare ed installare un APK equivale ad installare manualmente un’applicazione sui vostri dispositivi Android, senza che tu debba passare da un negozio virtuale, che sia questo il Play Store o altri. È un’operazione delicata, in quanto scaricare questi file da fonti sconosciute può essere estremamente pericoloso, tanto da violare la sicurezza del dispositivo. Ora, non spaventarti, anzi, gli APK possono essere molto utili per scavalcare certe incompatibilità. Ne abbiamo parlato approfonditamente in un articolo che ti consigliamo caldamente di leggere per sapere tutto, ma proprio tutto sull’argomento in questione.

APPROFONDISCI: Come installare APK manualmente

POTREBBERO INTERESSARTI