Galaxy A50 all’esame da DxOMark: la tripla fotocamera che non può fare miracoli (foto)

Vincenzo Ronca

Galaxy A50 è il medio gamma che Samsung ha presentato a fine febbraio e che tra le sue peculiarità annovera un sensore d’impronte sotto il display ed una tripla fotocamera. Proprio quest’ultima è passata sotto la lente d’ingrandimento di DxOMark che ha eseguito i suoi test di rito. Lo smartphone di Samsung ne è uscito con un punteggio totale di 83 punti, in linea con i medio gamma e al di sotto di Galaxy S7 Edge e Xiaomi Mi Note 3.

Il comparto fotografico di Galaxy A50 ha ricevuto una valutazione parziale di 85 punti: tra i punti positivi il team di DxOMark ha messo in risalto la vividezza dei colori in condizioni di buona luminosità, l’ampiezza del range dinamico, la velocità e la ripetibilità dell’autofocus, il buon bilanciamento del bianco usando il flash e la gestione dell’esposizione nei ritratti. Tra le note più dolenti troviamo il basso livello di dettaglio che peggiora ulteriormente con lo zoom, alcuni artefatti verdi e rosa negli interni, l’autofocus non performante in condizioni di scarsa luminosità e la gestione dell’esposizione nell’uso del flash.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy A50, la recensione

Il comparto video è andato leggermente peggio, ricevendo una valutazione parziale pari a 79 punti da DxOMark: tra gli aspetti positivi sono stati annoverati la resa dei colori sia negli interni che negli esterni, il buon controllo del rumore elettronico e la stabilizzazione nei filmati girati a mano. Peccato per l’instabilità dell’autofocus, il basso livello di dettagli, le visibili instabilità della gestione dell’esposizione e per gli artefatti visibili in diverse condizioni.

Per ulteriori informazioni sui test condotti da DxOMark sullo smartphone vi invitiamo a leggere il report completo, corredato da diversi scatti d’esempio, disponibile a questo indirizzo. Qui sotto in galleria abbiamo riportato un sommario grafico dei test condotti su Galaxy A50.

Fonte: DxOMark
DxOMark