Android Q e la tendina delle notifiche contro-intuitiva (foto)

Enrico Paccusse

Siamo ancora in una fase di beta per Android Q, ma con il tempo siamo sempre più vicini alla versione stabile. Eppure, ci sono alcuni comportamenti che rimangono a dir poco curiosi. Oggi vi parleremo di quanto accade con la tendina delle notifiche.

Nella rinnovata versione di Android Q, la tendina delle notifiche nasconde al suo interno dai 2 ai 4 punti cliccabili sulla barra di stato (dove sono presenti tutte le icone di sistema: wifi, allarmi, ora, data, batteria, ecc. ecc.). Il problema è che tali punti non sempre corrispondono a ciò che andiamo a cliccare.

Ad esempio, le due zone sempre cliccabili sono quelle della data (a sinistra) e quella della rete (a destra): mentre nel primo caso il tap è intuitivo e conduce effettivamente dove ci aspettiamo di andare, nel secondo caso, il tap funziona anche quando la tendina è compressa e può capitare quindi di cliccare sull’icona della batteria per trovarsi poi nella sezione delle impostazioni dedicata alla rete e alla connettività.

LEGGI ANCHE: Google sorpassa Amazon nel settore europeo degli smart speaker

Stessa problematica si verifica anche con i due punti cliccabili “variabili”, che sono quelli dedicati all’allarme (che ci conduce all’applicazione dell’orologio) e alla modalità muto/vibrazione (che porta alle impostazioni audio). Mentre è intuitivo ed ha senso premere queste due impostazioni per recarsi alle rispettive impostazioni, ha poco senso dover cliccare su uno spazio vuoto (affianco all’orologio) per andare alla sezione audio. Eppure questo è quanto avviene quando la tendina delle notifiche è compressa.

In conclusione, ci sono alcune difficoltà causate dalle due modalità con cui si può interagire con la tendina delle notifiche (compressa o estesa). Per quanto non si tratti di bug importanti, possono comunque essere fastidiosi nell’utilizzo di tutti i giorni. Speriamo si possano effettuare le dovute modifiche prima di vedere la versione finale.

Via: AndroidPolice