Collegare il telefono al PC e trasferire i dati

Giorgio Palmieri -

Fidati, prima o poi arriverà. Arriverà il giorno in cui dovrai copiare dei dati dal tuo telefono al PC (o viceversa): quel documento allegato all’email di lavoro, o magari quell’album di foto che tanto ti piace e che non vorresti mai perdere. Oggi vediamo come si fa a collegare lo smartphone al PC dotato di Windows: non perdiamoci in ulteriori chiacchiere e iniziamo, ma stai tranquillo, perché non c’è proprio nulla di complicato.

Indice:

Cosa serve per collegare il telefono al PC

Per collegare il telefono al PC ti basta utilizzare il cavo USB del caricatore: stacca l’alimentatore (comunemente denominato “spinotto”, ovverosia quello che inserisci nella presa della corrente) e collega l’estremità più grande al PC, e quella più piccola (la stessa che usi per caricare) allo smartphone. Esistono modi per condividere file tra PC e cellulare senza l’ausilio di fili, ma per adesso ci concentriamo sul metodo più classico.

Tipi di Usb. Il Type C è ormai uno standard per gli ultimi smartphone. Il Type A, invece, è l’estremità che si collega al PC.

Inizializzazione

Dopo l’avvenuto collegamento, devi assicurarti di avere il dispositivo sbloccato, altrimenti il tuo PC non riuscirà a leggere i contenuti dello smartphone. Dopodiché, solo e soltanto per la prima volta, il cellulare dovrà inizializzarsi tramite l’installazione dei driver, un insieme di programmi “silenziosi” (che tu non vedrai) per mezzo dei quali i due dispositivi riusciranno a riconoscersi e a comunicare. Segui le istruzioni a schermo, perché potrebbe essere necessario riavviare il PC dopo l’inizializzazione. Inoltre, cerca di utilizzare sempre il cavo USB ufficiale del tuo smartphone, soprattutto per l’inizializzazione.

Come copiare o spostare dati dal telefono al PC (o viceversa)

Dunque: dopo aver collegato il cellulare al PC e dopo averlo sbloccato, dovrai abbassare la tendina delle notifiche dello smartphone e toccare “Dispositivo in carica tramite USB”: dopodiché, seleziona “Trasferimento file”. Ciò dovrebbe far apparire in automatico sul PC i contenuti del tuo smartphone, divisi in Memoria Interna e Micro SD (se presente nel dispositivo): se la schermata non appare, dirigiti su Questo PC/Risorse del Computer da PC e clicca sul nome del tuo dispositivo sotto la dicitura “Dispositivi e Unità”.

Bene, e per trasferire i dati? È sufficiente premere il tasto destro del mouse (o del trackpad per i computer portatili) sul file che ti interessa copiare o spostare: così facendo, apparirà un menù dal quale potrai selezionare “copia”. In seguito, scegli la destinazione del tuo PC e premi “incolla” per duplicare il file. Sappi che puoi creare una nuova cartella su PC premendo il tasto destro in uno spazio vuoto -> “Nuovo” -> “Cartella”: la puoi rinominare “Il mio telefono” e racchiudere qui dentro tutto i dati che ti interessano!

La schermata della Memoria Intera del cellulare, vista da PC.

Dove si trovano le foto? E i file scaricati?

La memoria del tuo cellulare su PC è composta da una serie di cartelle i cui nomi permettono di intuirne il loro ruolo. Ad esempio, la cartella “download” racchiude tutti i file scaricati mentre navighi su internet, mentre “pictures” contiene tutti gli “screenshot”, ovvero le schermate (tipo una chat di Whatsapp) che hai catturato schiacciando in contemporanea il tasto d’accensione insieme alla parte bassa del bilanciere del volume. E le foto? le trovi nella cartella DCIM -> Camera. Occhio però, perché qui troverai solo le foto scattate da te. Se qualcuno te le ha inviate su Whatsapp, le potrai trovare in WhatsApp -> Media -> WhatsApp Images.

Attenzione: ogni dispositivo è dotato di un’applicazione preinstallata attraverso la quale è possibile gestire l’archivio del cellulare, dai documenti alle foto, fino ai file scaricati. Puoi trovarla sotto il nome di Files/Gestione file/Archivio, in base alla marca del tuo smartphone.

POTREBBERO INTERESSARTI