La tecnologia LCD non ne vuole sapere di abdicare: in arrivo il supporto al lettore di impronte sotto al display

Edoardo Carlo Ceretti

Pochi giorni fa, OPPO ha mostrato per la prima volta l’innovativa tecnologia USC (Under Screen Camera), che segue quella del lettore di impronte digitali integrato nel display, lanciata ad inizio 2018 dalla sorella Vivo. Il fil rouge che lega queste due innovazioni è la necessità di un pannello OLED, dando dimostrazione di come questa tecnologia abbia maggiori potenzialità future rispetto ai cari vecchi LCD. Ma non è ancora detta l’ultima parola.

Nei giorni scorsi infatti, BOE e AUO Optronics hanno annunciato una novità davvero importante per la tecnologia LCD, ovvero il supporto al lettore di impronte sotto al display. AU Optronics in particolare ha proprio mostrato un prototipo di pannello LCD LTPS da 6″ in risoluzione 1.080 x 2.304 pixel, che permette di sbloccare in modo sicuro il dispositivo su cui è installato tramite il riconoscimento dell’impronta.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che dovete sapere sul 5G

Al momento, non è ancora chiaro quando questi nuovi display LCD entreranno in produzione, ma Xiaomi – in prima fila fra le aziende interessate ad adottarli – ha affermato di aspettarsi di poterli impiegare sui suoi dispositivi a cavallo fra 2019 e 2020. Ovviamente, questa tecnologia non ha velleità di approdare sulla fascia alta del mercato, ormai dominata dagli OLED, tuttavia potrà avere il merito di diffondere i lettori di impronte integrati nel display anche nelle fasce più basse.

Via: XDA DevelopersFonte: Cnbeta