Attenti ai cloni, nel Play Store ce ne sono parecchi, e non sono tutti buoni!

Matteo Bottin

Oggi parliamo di una ricerca portata avanti dall’Università di Sidney in collaborazione con CSIRO Data61 e che va avanti da ben due anni: il Google Play Store sarebbe popolato da tantissimi “cloni” di app famose contenenti codice malevolo.

Nel loro studio i ricercatori hanno analizzato più di un milione di applicazioni utilizzando le reti neurali: come input il software analizzava quelle app che sul Play Store avevano icona o descrizione molto simili a quelle delle 10.000 app più popolari di tutto lo store. Nel milione di app analizzate, 49.608 app sono risultate come “possibili contraffazioni”.

Queste app sono state in seguito analizzate con le API private dello strumento anti-malware online VirusTotal: sebbene già 7.264 sono state incriminate da almeno un antivirus, sono ben 2.040 quelle fake e “ad alto rischio”.

LEGGI ANCHE: Le foto dei Pixel 4 potrebbero non avere nulla da invidiare a quelle scattate con iPhone

I risultati della ricerca sono stati pubblicati in un paper che è stato presentato anche alla World Wide Web Conference che si è tenuta in California a maggio. È importante notare come il 35% delle app segnalate non sono più presenti nello Store “probabilmente a causa di lamentele degli utenti”.

Via: ComputerWorldFonte: ACM