Sony Xperia Ace sulla via del lancio globale: sarà una carta vincente o mangerà la polvere?

Edoardo Carlo Ceretti

Poco più di un mese fa, Sony ha lanciato sul mercato nipponico Xperia Ace, lo smartphone più compatto della sua lineup 2019, dotato di un design non proprio al passo con i tempi e un prezzo di listino in yen assolutamente fuori scala per i parametri odierni. Ora però sono spuntati indizi circa un suo possibile approdo sul mercato internazionale: quale sarà il suo destino?

In un user-agent profile è da poco apparso il modello nome in codice J3137, ulteriormente contrassegnato dalla sigla PM-1171-BV, che risulta molto simile a quella dell’Xperia Ace già presente sul mercato giapponese (PM-1170-BV). Ciò lascerebbe intendere la presenza di una variante di Xperia Ace destinata al mercato globale – oppure, secondo altre ipotesi, di una variante dedicata ad un operatore giapponese diverso da Docomo, che attualmente lo vende in esclusiva.

LEGGI ANCHE: Sony Xperia 1, la recensione

Prendendo per buono il suo prossimo sbarco in Europa, occorre interrogarsi sulle chance di successo di un dispositivo di questo tipo. Xperia Ace ha dalla sua dimensioni molto più compatte rispetto alla quasi totalità degli smartphone sul mercato, una piattaforma hardware di discreto livello, la certificazione IPX5 / IPX8 e il proverbiale supporto Sony. Di contro, il design più che datato, la singola fotocamera posteriore e un prezzo di listino stellare potrebbero rivelarsi deterrenti insormontabili per il grande pubblico.

Come spesso accade però, proprio il prezzo finirà per essere l’ago della bilancia: ai quasi 400€ del listino giapponese, Xperia Ace con ogni probabilità si risolverà in un fragoroso flop, ma entro i 300€ la musica potrebbe cambiare completamente. Voi quanto sareste disposti a spendere per un dispositivo di questo tipo, qualora arrivasse davvero in Italia?

Via: Xperia Blog