Per settembre avrete fra le mani il vostro Huawei Mate X, ‘ovviamente’ con Android

Edoardo Carlo Ceretti Sì, in effetti non era più così tanto ovvio, ma a fugare i dubbi ci ha pensato il presidente di Huawei per l'Europa occidentale.

Era notizia di una settimana fa il rinvio ufficiale di Huawei Mate X – primo smartphone pieghevole dell’azienda, mostrato in anteprima al MWC 2019 – fissato per il mese di settembre 2019. Dati gli scarsi dettagli in merito, in molti si sono chiesti se davvero il chiacchierato dispositivo vedrà la luce a settembre e soprattutto se sarà equipaggiato con Android, oppure con il sistema proprietario di Huawei in via di sviluppo. A mettere a tacere le discussioni, ci ha pensato Vincent Pang – presidente Huawei per il mercato dell’Europa occidentale.

Pang ha infatti specificato che il mese di settembre è in realtà la previsione più pessimistica, perché ci sono buone probabilità che Mate X riesca a sbarcare sul mercato ancora prima. In ogni caso però, ha rassicurato i potenziali acquirenti che potranno finalmente ricevere l’agognato dispositivo non oltre settembre, in tutti i mercati in cui sarà disponibile la rete 5G – dunque Italia compresa.

LEGGI ANCHE: Huawei presenta il nuovo Kirin 810

Inoltre, Pang non ha dubbi che Huawei Mate X sarà equipaggiato con Android, perché il dispositivo è stato annunciato da molti mesi con quel sistema operativo. Ciò potrebbe dunque averlo messo al riparo dal braccio di ferro con il governo statunitense, che aveva portato Google a ritirare la licenza di Play Store e Play Services al produttore cinese. Un altro motivo sarebbe da individuare nella non piena maturità di Hongmeng, il sistema operativo proprietario, che Huawei lancerà nei prossimi mesi.

Fonte: Tech Radar