Il launcher che abilita la modalità desktop di Android Q fa progressi, ma Google per ora rimane a guardare (video)

Edoardo Carlo Ceretti

Una delle più succose novità che Android 10 Q potrebbe introdurre riguarda una modalità desktop nativa. Allo stato attuale però, sembra ancora relegata ad uno stadio di sviluppo embrionale, tanto che non è affatto chiaro se Google abbia davvero voglia di renderla fruibile dagli utenti, oppure se la abbandonerà al suo destino, come uno dei tanti rami secchi a cui ci ha abituato. E a domandarselo è anche Daniel Blandford, sviluppatore di un launcher capace di abilitare questa modalità desktop.

Dopo aver mostrato in anteprima il suo progetto quasi un mese fa, Blandford ha pubblicato un nuovo video in cui mostra i progressi della sua creatura, chiamata Flow Desktop. Le novità riguardano essenzialmente la personalizzazione dell’interfaccia grafica, che risulta gradevole e ben rifinita, ma che si scontra con grossi limiti che soltanto Google può limare.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Tab S5e, la recensione

Al momento infatti, permangono gravi problematiche che non permettono a Flow Desktop di funzionare correttamente, anche se in via teorica potrebbe sfruttare alla grande la modalità desktop di Android Q. Ciò ha spinto Blandford ha lanciare un vero e proprio appello, per richiamare l’attenzione di Google e spingerla a rimboccarsi le maniche e mettere a disposizione degli utenti una funzione davvero interessante, che l’hardware della maggior parte degli smartphone odierni potrebbe supportare alla grande. Rimarranno solo parole al vento?