Huawei presenta il nuovo processore per la gamma media: ecco Kirin 810 con una rete neurale d’autore (foto)

Vincenzo Ronca

Huawei è anche uno dei più importanti produttori di processori, oltre che di dispositivi mobili, ed in quest’ambito ha presentato un nuovo SoC che animerà i futuri smartphone di gamma media dell’azienda cinese.

Si chiama Kirin 810 il nuovo System-on-Chip di Huawei e si caratterizza per essere stato realizzato con processo costruttivo a 7nm: il processore ha otto core, due con architettura ARM Cortex-A76 con frequenza fino a 2,27 GHz e sei con architettura ARM Cortex-A55 con frequenza fino a 1,88 GHz. La GPU integrata è una ARM Mali-G52 MP6, la quale promette delle performance maggiori del 162% rispetto a quanto offerto dal predecessore Kirin 710 in ambito gaming.

LEGGI ANCHE: Honor 20, la recensione

Stando ai test effettuati sulla piattaforma Geekbench, il nuovo Kirin 810 offre prestazioni superiori dell’11% in single-core e del 13% in multi-core rispetto a quanto offerto dal Kirin 730. Il nuovo SoC di Huawei integra anche un’unita di processing neurale (NPU) denominata Da Vinci che si basa su un modello di apprendimento neurale costruito sullo schema quantitativo aritmetico del cubo di Rubik.

Particolare attenzione è stata posta anche all’unità di processing grafico delle immagini: i nuovi algoritmi IVP + ISP offrirebbero delle prestazioni grafiche al pari degli attuali top di gamma, superiori al Spectra 350 ISP integrato nello Snapdragon 730 nei contesti di bassa luminosità. Dal punto di vista della connettività troviamo anche il supporto allo standard Always-on Dual SIM Dual VoLTE.

Il nuovo processore di Huawei verrà integrato nei futuri dispositivi che produrrà l’azienda ed in quelli che presenterà la controllata Honor.

Via: Fone ArenaFonte: Weibo