ASUS ZenFone 6 agli esami da Zack: ruotante è sinonimo di resistente? (video)

Vincenzo Ronca

Anche per l’ultimo top di gamma di ASUS, lo ZenFone 6 molto ben accolto per il suo prezzo accattivante, è giunta l’ora di passare l’esame Zack, ovvero essere testato sul tavolo delle torture del celebre JerryRigEverything. L’aspetto più atteso è sicuramente il comportamento del modulo fotografico ruotante che potrebbe non ispirare troppa fiducia nella sua resistenza.

Il test del buon vecchio Zack inizia con la consueta prova di resistenza ai graffi del vetro frontale: il Gorilla Glass 6 di ASUS ZenFone 6 si comporta relativamente bene mostrando i primi graffi solo tra il sesto e settimo livello della scala di Mohs. La parte più interessante riguarda la resistenza del modulo fotografico motorizzato: Zack prova in tutti i modi a forzare e perturbare il meccanismo ma quest’ultimo si comporta bene e dopo tutto continua a funzionare a dovere. Buona anche la reazione ad un’ipotetica caduta dello smartphone, seguita da una tempestiva chiusura automatica del modulo per evitare danni.

LEGGI ANCHE: ASUS ZenFone 6, la recensione

Anche la prova del fuoco viene superata lodevolmente da ZenFone 6: dopo 8 secondi i pixel del display si sono anneriti ma raffreddandosi sono tornati al loro stato originale. Nessun problema nemmeno durante il bend test: il device di ASUS è molto solido e presenta una buona resistenza alla flessione, non mostrando alcun piegamento dopo le sollecitazioni di Zack.

Per ulteriori dettagli sui test condotti da Zack su ASUS ZenFone 6 vi lasciamo al video completo riportato qui sotto. Vi aspettavate un risultato simile?