OPPO Reno entra nella ristretta cerchia degli smartphone con la beta di Android Q

Enrico Paccusse - OPPO mantiene la parola e rende disponibile la beta di Android Q per la versione base della serie Reno. Ma non è pronta per l'utilizzo di tutti i giorni

Entrambi i dispositivi della serie OPPO Reno sono passati mediaticamente alla ribalta per un tratto distintivo alquanto particolare: la fotocamera frontale (dotata anche di LED flash) che si alza e si abbassa facendo perno sul lato sinistro ed uscendo quindi in diagonale, come visibile nella foto qui sopra.

Al momento della presentazione, OPPO aveva tenuto a rassicurare tutti i fan sul fatto che gli smartphone avrebbero ricevuto a tempo record Android Q, ed è stata di parola, almeno parzialmente, dato che la versione base di OPPO Reno ha appena ricevuto la beta del prossimo sistema operativo.

LEGGI ANCHE: I display pieghevoli sono cosa vecchia. Meglio gli avvolgibili

Tramite una guida sul forum di ColorOS (la skin proprietaria di OPPO) è stato reso disponibile il nuovo software, che al momento viene comunque sconsigliato per l’utilizzo di tutti i giorni, dato che presenta diversi bug e problematiche. Se siete sviluppatori o utenti consapevoli, questo è il link per scaricare il firmware, che andrà poi flashato tramite la recovery.

Nel caso in cui qualcosa dovesse andare storto, trovate la procedura per tornare alla versione precedente sempre nella stessa guida. Ora non ci resta che aspettare l’arrivo dell’aggiornamento anche per il fratello maggiore di OPPO Reno.

Via: XDA