Sembra che i tempi per il rimborso sul Play Store siano passati (in teoria) da 15 minuti a 4 giorni (aggiornato con chiarimento)

Roberto Artigiani Ma la pratica sembra diversa (e molto migliore)

Google ha cambiato la policy per i rimborsi sulle app del Play Store, in particolare sono stati rivisti i tempi di valutazione per ogni richiesta. Finora la dicitura riportava l’espressione “You’ll usually get a decision within 15 minutes”, mentre ora l’attesa minima sulla carta è stata portata a quattro giorni. Mentre però la versione inglese riporta la frase “It can take up to four business days to get a decision” la traduzione italiana della stessa pagina di supporto contiene ancora la precedente durata “In genere prendiamo una decisione entro 15 minuti”.

Probabilmente la discrepanza è dovuta a una traduzione ancora in corso, tuttavia nella nostra (limitata) esperienza i tempi per il rimborso nella pratica non sembrano cambiati. Recentemente ci siamo trovati a chiedere indietro i soldi per un acquisto incauto e l’accredito è avvenuto nel giro di una manciata di minuti (meno di tre per gli interessati).

LEGGI ANCHE: Google conferma nome e design dei Pixel 4

Possiamo ipotizzare che alla base di una tale variazione delle condizioni ci sia l’intenzione di essere più fedeli a quello che può succedere in alcune situazioni e, in questo senso, può essere interpretato come una maggiore attenzione in fase di revisione delle richieste ricevute. Qual è la vostra esperienza in merito? Fatecelo sapere nei commenti.

Aggiornamento14 giugno 2019 ore 20:45

Google, forse in conseguenza dell’eco mediatica suscitata dal cambiamento, ha modificato nuovamente la policy inglese specificando che “i tempi sono solitamente di 15 minuti ma ci possono volere fino a 4 giorni“. In questo modo si è voluta tutelare per tutti quei casi in cui sono necessari controlli più approfonditi. La versione italiana invece continua a non essere toccata da tutte queste variazioni.

Via: Android PoliceFonte: Google